Come ogni anno, il motore di ricerca voli, hotel e autonoleggio Skyscanner.it ha stilato la propria classifica annuale dei 20 paesi più belli d’Italia per il 2017. Skyscanner ha preso in considerazione i paesi italiani con una popolazione inferiore ai 35mila abitanti, che avessero un borgo ben conservato e che esprimessero nel migliore dei modi le caratteristiche architettoniche e del paesaggio della propria regione, e tenuto conto di tutti i commenti e proposte dei propri utenti.

Ecco la classifica dei 20 paesi più belli d’Italia per il 2017 secondo Skyscanner:

Courmayeur (AO) - Valle d'Aosta

1. Courmayeur (AO) – Valle d’Aosta

Il meraviglioso Monte Bianco è il protagonista indiscusso a Courmayeur. Il massiccio più alto d’Europa domina la deliziosa località valdostana, bianca d’inverno con i suoi 100 chilometri di piste innevate, verde d’estate con i suoi percorsi di trekking in Val Veny e Val Ferret. Salite a bordo delle cabine rotanti della funivia SkyWay, riempitevi gli occhi con la vista delle Alpi, esplorate il giardino botanico e poi scendete a valle per un giro di shopping nella vivace Via Roma. Prima di tornare a casa, fate un bagno benefico alle Terme di Pré-Saint Didier.

Orta San Giulio (NO) - Piemonte

2. Orta San Giulio (NO) – Piemonte

Orta San Giulio è uno dei Borghi più belli d’Italia e Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, una gemma che sorge sulla sponda orientale del Lago d’Orta e che regala scorci unici, a cominciare da quello che si gode da Piazza Motta: la vista dell’Isola di San Giulio. Raggiungibile con pochi minuti di battello, l’isoletta vi aspetta con la sua basilica romana svettante verso il cielo e un’atmosfera mistica unica in tutto il Piemonte. Qui troverete strade chiuse al traffico, portici antichi, freschi ippocastani e un’ottima cucina a base di riso e vino

Portovenere (SP) - Liguria

3. Portovenere (SP) – Liguria

Incastonata nel meraviglioso Golfo dei Poeti, chiamato così in onore a Byron e mille altri artisti innamorati di questa terra, Portovenere lascia senza fiato con la sua “palazzata a mare”, una fila di strette case colorate allineate sul blu. Il borgo, tra i più romantici d’Italia, vi aspetta con il Castello Doria, le torri d’avvistamento e le grotte marine, visitabili con interessanti escursioni in barca. Ma la sua attrattiva maggiore, quella che tutti notano con grande stupore, è la favolosa Chiesa di San Pietro, adagiata come per magia sul promontorio roccioso dell’abitato.

Varenna (LC) - Lombardia

4. Varenna (LC) – Lombardia

Proprio quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno… custodisce uno tra i 20 paesi più belli d’Italia a nostro giudizio, Varenna, un piccolo borgo di pescatori a pochi minuti da Lecco. Il paese incanta con il suo centro storico che scende verso il lungolago con viuzze e scalinate pittoresche degne del più bel romanzo d’amore. E a proposito di amore, qui si trova la passeggiata degli innamorati, una passerella sospesa sull’acqua che porta fino all’imbarcadero. Riempitevi gli occhi di magia puntando lo sguardo in alto, sul Castello di Vezio.

Bressanone (BZ) - Trentino-Alto Adige

5. Bressanone (BZ) – Trentino-Alto Adige

Zelten con canditi e abeti decorati non sono gli unici motivi che vi spingeranno a visitare Bressanone. Il suo mercatino di Natale è tra i più suggestivi in Europa, ma ecco, questo paese dell’Alto Adige sa regalare molto di più in ogni stagione dell’anno. Dopotutto questo il più antico borgo del Tirolo, con la Piazza del Duomo dai gialli campanili svettanti verso il cielo, l’imponente cattedrale ricca di decorazioni barocche, le pittoresche strade dal fascino medievale, i portici magici e l’opulenta Abbazia di Novacella, dove si produce dell’ottimo Sylvaner.

 

Battaglia Terme (PD) - Veneto

6. Battaglia Terme (PD) – Veneto

I sinuosi Colli Euganei circondano Battaglia Terme come in un dolce abbraccio, mentre canali e sentieri idrici ne disegnano i confini. Battaglia Terme è il più piccolo comune della provincia di Padova, un paese pittoresco che è nato dall’acqua e continua a sopravvivere grazie al suo benefico influsso: qui le terme sono le protagoniste indiscusse, e attirano tantissimi viaggiatori da tutto il mondo. E poi c’è un magnifico maniero cinquecentesco, il Castello del Catajo, con boschi, fontane e daini, e la sofisticata Villa Selvatico sul Colle di Sant’Elena.

Fagagna (UD) - Friuli-Venezia Giulia

7. Fagagna (UD) – Friuli-Venezia Giulia

La vita rurale si fonde con quella castellana in quel di Fagagna, uno dei Borghi più belli d’Italia. Un paese dove volano le cicogne dell’Oasi del Quadris e dove la tradizione del merletto si scopre all’interno del Museo della Vita Contadina di Cjase Cocél e si unisce a quella del “formaggio di Fagagna”, assolutamente da provare. Artigianato, gastronomia e… folklore, con la Corsa degli Asini, che ogni prima domenica di settembre dal 1861 anima di allegria le vie di questo borghetto dominato dai merli austeri del castello.

San Leo (RN) - Emilia-Romagna

8. San Leo (RN) – Emilia-Romagna

La provincia di Rimini non nasconde un gioiello tra terra e cielo e lo mostra, fiera, proprio lungo l’autostrada A14. Qui, lungo il percorso, ecco che spunta la piccola ma curiosa sagoma di un città fortificata: quella è San Leo, che compare al seguito della più arguta dirimpettaia San Marino. Il favoloso borgo medievale, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, vanta una fortezza millenaria che resta ancorata come per miracolo ad un alto sperone di 600 metri. La Rocca di San Leo ricorda le antiche contese tra i Montefeltro e i Malatesta.

 

Radda in Chianti (SI) - Toscana

9. Radda in Chianti (SI) – Toscana

Ancora un altro borgo medievale per la nostra classifica dei paesi più belli d’Italia. Questa volta ci troviamo nelle raffinate campagne della Toscana, a Radda in Chianti, un paese appollaiato sul colle che divide le valli di Arbia e Pesa, custodito da possenti mura difensive. La sua posizione strategica ha accresciuto la sua importanza nella storia e anche se adesso non rappresenta più un cruciale crocevia ci piace visitarlo perché riempie l’anima di charme… puramente toscano. Provate le specialità locali e degustate calici del miglior rosso!

Castelluccio di Norcia (PG) - Umbria

10. Castelluccio di Norcia (PG) – Umbria

Nel cuore dei Monti Sibillini c’è un piccolo paradiso terrestre che prende il nome di Castelluccio di Norcia. Un luogo la cui bellezza non è stata scalfitta dal recente terremoto, e che continua ad accogliere i turisti amanti della natura. Una bellezza che esplode soprattutto nel periodo della fioritura della lenticchia, solitamente le prime settimane di luglio, con l’altopiano che si trasforma in uno spettacolo di colori e profumi. Il borgo domina la piana delle meraviglie e vi aspetta con i suoi eremi incastonati nelle rocce e un centro storico… che profuma di tartufo.

Urbino (PU) - Marche

11. Urbino (PU) – Marche

Talmente a misura d’uomo, perfetta nelle proporzioni e sofisticata in ogni aspetto, da essere definita città ideale nel periodo rinascimentale. Ecco a voi Urbino, il piccolo grande tesoro del Duca Federico da Montefeltro. Il suo centro storico, infatti, non ha nulla da invidiare alle grandi città d’arte italiane: il Duomo di Urbino, la Chiesa di San Bernardino e l’Oratorio San Giovanni sapranno stupirvi perché rappresentano l’espressione di artisti e pittori tra i più rinomati dell’epoca. Tra l’altro è anche sede della Galleria Nazionale delle Marche.

Civitella del Tronto (TE) - Abruzzo

12. Civitella del Tronto (TE) – Abruzzo

La sua massiccia rupe di travertino riempie lo sguardo: Civitella del Tronto è appollaiata su questo alto promontorio famoso per una Fortezza tra le più grandi e maestose d’Europa. Bastioni, camminamenti e piazze d’armi per ben 25mila metri quadrati di estensione fanno del suo borgo uno dei più belli d’Abruzzo. Inoltre, qui si trova la “ruetta”, la via più stretta d’Italia, e il Nact, il Museo Delle Arti Creative Tessili. Dopo una giornata di visite concedetevi un calice di Montepulciano d’Abruzzo accompagnato da un succulento “filetto alla Borbonica”.

Arpino (FR) - Lazio

13. Arpino (FR) – Lazio

Tra il corso del fiume Liri e quello del fiume Melfa ecco che compare Arpino, un incredibile borgo nel cuore della Ciociaria. Autentica e verace, questa terra di grandi bellezze paesaggistiche e bontà gastronomiche ha dato i natali al grande oratore Cicerone, e qui infatti si svolge ogni anno il Certamen Ciceronianum Arpinas, la gara internazionale di latino in cui gareggiano i liceali di tutto mondo, i migliori in materia. A colpire l’occhio, la distesa delle case dell’abitato che si stagliano sull’alto colle, circondato da verdi boschi e oliveti secolari. A poca distanza, la signorile città di Sora, con la bellissima Madonna delle Grazie arroccata sulla collina che domina la cittadina volsca, e Isola del Liri, unica con la sua maestosa cascata nel cuore del centro abitato.

Pisciotta (SA) - Campania

14. Pisciotta (SA) – Campania

Mare cristallino, natura incontaminata, paesaggi a perdita d’occhio fanno di Pisciotta uno dei paesi più belli d’Italia – del Sud d’Italia, quello soleggiato e accogliente del Cilento. Sospesa tra lidi e monti, la cittadina a sud di Salerno è un borgo medievale di grande fascino disseminato di casette in pietra e stretti vicoli tortuosi. Percorrete “La Chiusa” e arrivate a Marina di Pisciotta, caratterizzata da meravigliose spiagge in stile caraibico con la sabbia bianca e l’acqua cristallina, inserite nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano.

 

 Torella del Sannio (CB) - Molise

15. Torella del Sannio (CB) – Molise

Se capitate a Torella del Sannio il 16 agosto avrete l’opportunità di assaggiare un piatto tipico molto particolare di cui non avrete mai sentito parlare, una pietanza a base di pasta, vino, zucchero e peperoncino. In questo giorno si svolge, infatti, la Sagra dello Scattone, un antipasto davvero unico! Come unica è la forma di questo borghetto molisano, i cui confini disegnano la sagoma di una colomba! Passeggiate nel suo centro storico nato dagli sforzi di Longobardi ed Aragonesi, visitate il castello, la chiesa e i vicoli, costellati da antiche casette medievali.

Monte Sant'Angelo (FG) - Puglia

16. Monte Sant’Angelo (FG) – Puglia

C’è una città bianca, un maniero maestoso e una storia misteriosa. E poi c’è tutta l’atmosfera mediterranea e contadina al tempo stesso della provincia di Foggia. Benvenuti a Monte Sant’Angelo, un paese medievale dalle mille leggende, una su tutte quella dell’Arcangelo Michele che pare sia apparso qui in una grotta e abbia parlato alle genti longobarde che si erano stabilite in questo territorio del Gargano. Ecco che da allora sorge il Santuario di San Michele Arcangelo, meta di pellegrinaggi da secoli. Una capatina al Castello Sant’Angelo è d’obbligo!

Rivello (PZ) - Basilicata

17. Rivello (PZ) – Basilicata

Questa è la Basilicata che non ti aspetti. Ci troviamo a Rivello un paesino di una bellezza disarmante posto a dominio della Valle del Noce e del Monte Sirino. Qui, sui crinali dei colli Motta, Serra e Poggio, ecco un borgo antico fatto di palazzi nobiliari, edifici sacri, viuzze e scalinate che salgono e scendono in grande armonia. Esplorate i suoi cunicoli e palazzi come il Megale, poi perdetevi tra i sapori locali, semplici e genuini, fatti di paste come “laghenelle” e “cavatiell’” e carni come i “ghiummariell’”, involtini di interiora di agnello o capretto.

Papasidero (CS) - Calabria

18. Papasidero (CS) – Calabria

Una manciata di casette color sabbia spunta tra i boschi accesi del Monte Ciagola. Papasidero è un paese che si fa notare, nonostante si trovi nella Calabria più segreta, quella della riserva naturale orientata della Valle del Fiume Lao. Un nome bizzarro il suo, che evidentemente proviene dal greco: infatti, in molti sostengono sia sorto sull’antica città di Skidros. Ma la sua è una storia che affonda le radici ancora più in là, nella lontanissima Preistoria, e la Grotta del Romito, scoperta a fine anni Novanta, ne è testimonianza: è fra le maggiori espressioni dell’arte rupestre del Paleolitico in Italia.

Scicli (RG) - Sicilia

19. Scicli (RG) – Sicilia

In questo fazzoletto di Sicilia, immerso tra i magnifici Monti Iblei, respirerete il Barocco più incredibile d’Italia. Ci troviamo a Scicli, un borgo del ragusano costellato di palme verdi, facciate decorate, chiese dorate e ville patrizie. Questo è uno dei paesi più belli d’Italia, dove il tempo sembra essersi fermato: perdetevi tra le sue bianche vie, dove storia e arte si prendono per mano, entrate nella Chiesa di Santa Maria la Nova, la più antica della città, e poi seguite le orme del famoso commissario Montalbano: qui è stata girata la serie televisiva!

Posada (NU) - Sardegna

20. Posada (NU) – Sardegna

Concludiamo il nostro articolo sui 20 paesi più belli d’Italia in Sardegna, precisamente in Baronìa, nella parte nord-orientale dell’isola. Qui si trova un borgo arroccato su una rupe calcarea, inserito in un contesto quasi surreale, tra le rovine di un castello e le acque cristalli di un mare che ricorda quello dei Tropici. Benvenuti a Posada, un paese nato dalle ceneri di una colonia cartaginese che oggi si presenta però con una veste tutta medievale.

 

Ultime notizie

TrekkSoft, fornitore di servizi software per tour operator e destinazioni, ha inaugurato la sua prima sede italiana a Milano in Via Barnaba Oriani 1.L’obiettivo principale è consolidare l’attenzione...

Byhours, piattaforma online che permette di prenotare pacchetti da 3, 6 o 12 ore in più di 2500 Hotel di tutto il mondo, ha...

Media Partnership