Il 2017 è stato per l’Italia quello della scoperta dell’advance booking, delle prenotazioni fatte con anticipo per ottenere le tariffe e le disponibilità migliori. Molti hanno scritto di rivoluzione nelle abitudini e di lungimiranza dei tour operator che hanno anticipato la stagione.

A ben vedere però, parlare di lungimiranza per un anticipo di 1 o 2 mesi sulla stagione tradizionale è forse un po’ esagerato. Se andiamo all’estero infatti, scopriamo che a metà agosto, mentre alcuni tour operator italiani si vantavano di vendere già l’inverno, anticipando le tradizionali kermesse autunnali, nello stesso periodo i tour operator tedeschi aprivano le prenotazioni per l’estate 2018.

“I principali tour operator dell’area germanica, come il gruppo Tui, Its Billa, Fti Touristik o Dertour e Meier’s weltreisen, hanno aperto le prenotazioni estive 2018 nella seconda metà di agosto” ci spiega Claudia Marcon di Tourix, piattaforma che, partita come vetrina per gli agenti di viaggio, oggi ha cambiato modello di business e si è specializzata nel commercializzare le offerte dei TO tedeschi sul mercato italiano.

“Sulla piattaforma – prosegue Marcon – gli agenti di viaggio possono, in totale autonomia, vedere prezzi e disponibilità e prenotare direttamente a prezzi netti con il To che offre il miglior rapporto qualità prezzo. Al momento la piattaforma, raggiungibile all’indirizzo https://www.onlineweg.it/tourix/hotel/ferienhotels è accessibile a tutti ma entro fine anno verrà schermata da password e verranno concesse esclusive di zona , solo ad alcune agenzie per ogni provincia”.

“Cosa si vende? Principalmente il lungo raggio con prezzi veramente appetibili , ma è presente anche molto Mediterraneo, con le isole Baleari, Grecia e Italia in primo piano – conclude Claudia Marcon – Per il mercato italiano potrebbe sembrare eccessivo ma in realtà è molto consigliato per i viaggi di nozze che solitamente si prenotano con largo anticipo e per quegli agenti di viaggio che vogliono spingere il prodotto “prenota prima”, pianificando al meglio anche il lavoro d’ufficio. Si tratta inoltre di uno strumento di fidelizzazione della clientela che potrebbe così ricredersi sul fatto che “in Internet costa meno”.”

In Italia solo il mercato delle crociere riesce a pianificare con almeno un anno di anticipo e questo gap, ora che con la direttiva UE la competizione si sposterà a livello europeo, rischia di essere un handicap per il turismo organizzato made in Italy.

Ultime notizie

VOI Grand Hotel Atlantis Bay

Per il terzo anno consecutivo, la catena italiana VOIhotels si aggiudica il premio Italy's Leading Lifestyle Hotel ai World Travel Awards 2017: in quest’ultima...

Dal 1° dicembre 2017 Mariolina Longoni si occuperà della gestione e delle media relation trade per Costa Crociere, sotto la direzione Sales & Marketing Italia della...

Media Partnership