AirPlus, crescita a doppia cifra in Italia

AirPlus, crescita a doppia cifra in Italia

di -
Diane Laschet, amministratore delegato di AirPlus Italia

Un anno d’oro per AirPlus International, la multinazionale leader nella fornitura di soluzioni di pagamento e analisi delle spese di viaggio aziendali. Come hanno raccontato con soddisfazione in un incontro a Milano Patrick Diemer, chairman del managemet board di AirPlus, e Diane Laschet, amministratore delegato di AirPlus Italia, il 2014 si è chiuso con ricavi in aumento del 7,3% rispetto l’anno precedente, pari a 320 milioni di euro.

Il valore delle transazioni eseguito tramite le soluzioni di pagamento del gruppo è cresciuto del 7,6%, toccando i 12,7 miliardi di euro. Bene anche l’Ebt, pari a 40,4 milioni di euro. “Nonostante il mercato sia ancora in contrazione, AirPlus è cresciuta” ha detto Diemer. “Nel 2014, grazie alle nostre innovative soluzioni di pagamento, siamo stati in grado di supportare i bisogni di mobilità dei nostri clienti che sono aumentati”.

Sebbene le aziende a livello globale abbiamo ridotto del 3,6% la spesa per i voli, il volume del transato per viaggi d’affari gestito da AirPlus è cresciuto del 7,6%. E ora le performance del nostro paese: l’Italia, infatti, è il terzo mercato più importante per AirPlus e soprattutto, alle spalle della Cina, è il mercato a più alto tasso di crescita.

In Italia nel 2014 il volume del transato con le soluzioni di pagamento AirPlus è cresciuto del 13,3%” ha spiegato Diane Laschet. “Il dato positivo è dovuto soprattutto alla crescita delle transazioni relative all’acquisto di servizi non-air, ovvero treni, hotel, noleggio auto, che rappresentano il 36% del volume totale del 2014. Di questa percentuale, ben il 74% è stato realizzato tramite A.I.D.A., la funzionalità di AirPlusCompany Account che genera carte di credito virtuali MasterCard, consentendo di acquistare tutti i servizi di viaggio”.

Anche il 2015 è iniziato bene: nel primo trimestre, la filiale italiana ha messo a segno un ottimo +2,7%.