Con due corsi nella sezione “Digital Travel”, Ebrl riprende la formazione rivolta alle imprese del turismo: la nuova agenda vede WordPress e il content marketing ad aprire le lezioni con quattro giornate dedicate agli strumenti e ai nuovi linguaggi del web.

Si comincia il 17 e 18 ottobre a Milano con un corso su WordPress, articolato in due mezze giornate per un totale di otto ore. Lo scopo è di avviare i partecipanti all’utilizzo del noto programma di gestione di blog e sviluppatosi fino ad essere un vero e proprio CMS (content management system), per la realizzazione di siti web e la gestione di contenuti testuali, grafici e multimediali. Il docente sarà Marcello Rabozzi, fondatore con Mattia Gabriele della web agency MA2, che introdurrà i partecipanti all’apertura di una struttura di blog, svolgendo anche esercitazioni in aula informatica.

L’Ente Bilaterale Lombardo dedica al content marketing la seconda parte del percorso sul Digital Travel, portando le agenzie di viaggi ad ottimizzare la comunicazione e il valore della propria proposition selling attraverso contenuti che possano essere amplificati dagli strumenti digitali e processati adeguatamente dal motore di ricerca Google. In questo caso le lezioni si sviluppano in due giornate intere, il 6 e 16 novembre, sempre a Milano.

Le imprese si formeranno su come diventare “generatori di contenuti”, scrivere testi indicizzabili, utilizzare strumenti in grado di verificare le parole chiave con cui siamo trovati in rete e altri aspetti della “content curation” con la docenza di Lara Badioli, curatrice di contenuti digitali e copywriter.

Perché non è più rimandabile fare propri questi argomenti per le aziende del travel? “Perché ora è facile, e fondamentale per sopravvivere, diffondere la propria Unic Selling Proposition, ciò che ti rende speciale. E non è tempo di perdere il treno delle nuove opportunità che regala il linguaggio digitale. È il momento di salire e divertirsi”, spiega Badioli.

“Viviamo in un momento storico in cui serve più impegno, più profondità, più conoscenza dei mezzi e dei trend di mercato per far valere il proprio business e ottenere riscontro economico – continua-.
Tuttavia è lo stesso momento in cui amplificare i propri messaggi è più semplice, in cui gli strumenti per raccontare la propria offerta turistica sono più accessibili ed efficaci”.

Attraverso i canali web, di proprietà (come il proprio sito) o collegati ad altre piattaforme (come Facebook o Instagram), oggi abbiamo la possibilità di sviscerare tutta la qualità e l’esperienza unica che offriamo ai clienti. Tuttavia “spesso questi strumenti mettono davanti allo specchio la qualità offline, l’unicità della mia
proposta. Se non c’è, è difficile amplificarla. Bisogna riflettere sul propio modello di business, lavorarci, renderlo unico e differente. Con queste premesse, scoprire le potenzialità del mondo digitale sarà un piacere e donerà grandissima soddisfazione”, conclude la docente.

Ebrl sta completando l’agenda d’autunno con altri percorsi formativi rivolti alle aziende del turismo, in particolare gli Incontri con l’esperto e il proseguimento della formazione sull’incoming itinerante che dopo Varese, Brescia e Cremona raggiunge Bergamo in dicembre. Le iniziative EBRL sono gratuite alle aziende in regola con il contributo dovuto in applicazione del CCNL.

Ultime notizie

L'autunno è arrivato e con i primi freddi è giunta anche l'annunciata chiusura dell'acquisizione di Blue Panorama da parte di Uvet, una novità che...

Per ogni ospite sorridente, c’è sempre un professionista dietro le quinte che ha reso il suo soggiorno indimenticabile magari adoperandosi per fare qualcosa che andava...

Media Partnership