Nella giornata del 17 maggio il Commissario Straordinario di Alitalia, Luigi Gubitosi, ha avuto una serie di incontri con i principali operatori della filiera del turismo, fra i quali il presidente di Astoi Confindustria Viaggi nonché titolare di Eden Travel Group, Nardo Filippetti e il presidente di Fiavet (Federazione Italiana Associazioni Imprese Viaggi e Turismo), Jacopo De Ria.

Lo scopo era quello di rassicurare i principali partner della compagnia sull’operatività a medio e lungo termine e far capire che può andare ben oltre i 6 mesi garantiti dal prestito ponte.

Durante i colloqui, Gubitosi ha confermato come la gestione di Alitalia stia avvenendo in totale continuità operativa e senza ripercussioni sui passeggeri. “La procedura di Amministrazione Straordinaria non ha avuto e non avrà alcun impatto sulla operatività e programmazione dei voli Alitalia”, ha affermato il Commissario straordinario al termine degli incontri. “I biglietti acquistati sono pienamente utilizzabili e tutti i voli futuri sono disponibili e prenotabili attraverso i consueti canali di vendita, in particolar modo presso le agenzie di viaggio che rappresentano per noi un partner importante”, ha aggiunto Gubitosi, ricordando anche che i frequent flyer Alitalia possono continuare ad accumulare e spendere le miglia per i voli e i servizi della Compagnia.

A riprova della piena operatività, recentemente ribadita anche dalla Iata in un messaggio a tutte le agenzie di viaggio, Gubitosi ha confermato agli interlocutori l’apertura a fine ottobre di un nuovo volo di linea diretto per le Maldive, una fra le destinazioni più richieste dai tour operator italiani soprattutto in inverno e che era stata annunciata il mese scorso

Nardo Filippetti, è apparso convinto dalle parole del nuovo responsabile della compagnia: “Abbiamo percepito una grande sicurezza sul fatto che con il prestito ponte si possa andare ben oltre l’arco temporale dei sei mesi, cosa per noi indispensabile per programmare il prossimo inverno. Abbiamo massima fiducia nel commissario Gubitosi, le cui esperienze passate testimoniano l’affidabilità manageriale. Con lui abbiamo condiviso l’importanza per il Paese di avere una compagnia come Alitalia quale asset strategico per lo sviluppo del turismo incoming”.

Neanche un anno fa Filippetti era stato molto meno accomodante con Luca Cordero di Montezemolo a cui in particolare rimproverava di aver disatteso le aspettative di molto tour operator che avevano “cercato una collaborazione con Alitalia per programmazioni charter ma non hanno avuto soddisfazione in termini di velocità di risposta, disponibilità di aerei e prezzi allineati al mercato”.

Jacopo De Ria conferma la linea scaturita dagli incontri: “Si è trattato di un incontro molto positivo sia per le rassicurazioni ricevute sulla continuità operativa della Compagnia sia per l’importanza strategica riconosciuta dal Commissario alle agenzie di viaggio italiane per il lavoro svolto e per la collaborazione futura. L’impressione è di aver incontrato un uomo di alto spessore manageriale con idee di effettivo rilancio. Ho colto anche l’occasione per invitare il commissario Gubitosi a partecipare alla 55ma assemblea di Fiavet che si terrà a Marina di Ugento il prossimo 27 maggio.”

A loro dunque il compito di infondere fiducia al mercato b2b, quello che oggi più serve ad Alitalia perché il miglior modo per far durare a lungo la liquidità del presito ponte è riempire gli aerei, in particolare le tratte di lungo raggio, per ovvi motivi più redditizie.

 

 

Ultime notizie

Emirates e flydubai hanno annunciato oggi una partnership ampia che vedrà le due compagnie aeree di Dubai unire le forze per offrire ai clienti...

È stato messo in vendita il nuovo volo di linea diretto Genova-Francoforte di Lufthansa. Il collegamento verrà attivato già con la stagione invernale, a...

Media Partnership