In attesa dell’assemblea dei soci che ha deliberato sull’apertura della procedura di amministrazione straordinariaAlitalia ha risposto alle critiche apparse sui giornali negli ultimi giorni, in particolare sulle concessioni fatte ad Etihad all’epoca dell’ingresso della compagnia del Golfo nel capitale sociale

Alitalia in particolare precisa in una nota che la “cessione a Etihad degli slot di Londra Heathrow e del Programma Millemiglia, prevista dall’accordo siglato nell’agosto 2014, è avvenuta in totale trasparenza e a prezzi di mercato, confermati da perizie indipendenti”.

Sull’argomento era stato Il Sole 24 ore a sollevare dei dubbi la scorsa settimana mettendo a confronto la vendita di 5 slot per 60 milioni di euro da Alitalia ad Etihad con l’acquisto di un singolo slot per 75 milioni da Air France a Oman Air.

Aggiungendo a questo l’acquisto per 100 milioni della maggioranza di Alitalia Loyalty, di cui fa parte il programma MillemIglia, unico asset in attivo di Alitalia, Il Sole sosteneva la tesi che Etihad fosse già rientrata dall’investimento e anche per questo avesse perso interesse nella compagnia italiana.

Alitalia smentisce con forza anche l’indiscrezione secondo cui nell’accordo di codeshare fra Alitalia ed Etihad vi sarebbero clausole favorevoli alla Compagnia di Abu Dhabi: “si tratta di un rapporto assolutamente paritario -spiega la compagnia – nel quale è previsto che l’intero ammontare del biglietto vada alla compagnia che opera il collegamento, mentre a chi vende il titolo di viaggio va una semplice commissione”.

Alitalia, infine, ribadisce che l’attuale situazione non ha alcun impatto sull’operatività e sulla programmazione dei voli operati dalla Compagnia e collegamenti e servizi si svolgeranno come previsto e senza alcuna modifica. Su quest’ultimo punto però è complicato convincere chi vuole fare prenotazioni oltre i 6 mesi.

Webitmag è dal 2014 il quotidiano di informazione online per i professionisti del turismo edito da Fiera Milano Media. Focalizzato sull'evoluzione digitale del turismo trade oggi è diventato un punto di riferimento per chi cerca notizie indipendenti e approfondite sul turismo b2b. La sua mission è quella di spiegare in maniera semplice ma competente il cambiamento che sta vivendo l'industria del travel e aiutare gli addetti ai lavori a sfruttare al meglio le opportunità derivanti dalle nuove tecnologie. Una linea editoriale che oggi è premiata da una media di oltre 60mila lettori unici mensili certificati (102.000 ad aprile 2018).

Ultime notizie

Questa rubrica raccoglie ogni settimana i migliori 10 articoli sul turismo pubblicati da altre testate e che meritano di essere lettiFactorYmpresa, i 10 progetti...
Futura Vacanze

È un andamento più che positivo quello che si riscontra sino ad ora per l’estate 2018 di Futura Vacanze. E proprio per continuare a offrire...

Media Partnership