Authors Posts by webitmag

webitmag

1436 POSTS 0 COMMENTS

Visita a sorpresa della Guardia di Finanza in casa Balkan Express, negli uffici di Montesilvano. A riportarlo diversi siti di informazione locale come ilcentro.it e ilpescara.it.

Il controllo delle Fiamme Gialle, disposto dalla Procura della Repubblica avrebbe portato a perquisizioni e sequestri: dagli uffici sarebbero stati prelevati documenti e pc che ora saranno vagliati dagli uomini del Nucleo di Polizia economica finanzaria, coordinato dal colonnello Michele Iadarola.

Il tour operator, che ha un’altra sede a Pescara, era finito nell’occhio del ciclone dopo aver cancellato la programmazione invernale per Sharm el Sheikh pochi giorni prima di Natale: un evento che aveva portato l’operatore a dichiarare uno stato di insolvenza temporanea non potendo far fronte ai rimborsi dovuti. Del caso si sono poi occupate trasmissioni nazionali come Striscia La Notizia e Mi Manda Rai 3 che hanno probabilmente spinto alcune delle persone che hanno perso i soldi a procedere per vie legali anziché attendere i rimborsi dell’assicurazione Filo Diretto che copriva Balkan Express dal rischio di insolvenza.

L’indagine punterebbe a ricostruire i flussi di denaro e i movimenti che hanno portato a cancellare le vacanze di quasi 4000 persone e individuare le responsabilità.

BTO – Buy Tourism Online, evento leader in Italia dedicato al connubio tra turismo e innovazione, ha svelato le date della prossima edizione che prevede un cambio sia di periodo dell’anno che di location: da diversi anni era l’appuntamento fisso di fine novembre  della Fortezza da Basso, ma l’organizzazione ha deciso di cambiare musica. L’undicesima edizione della manifestazione si svolgerà infatti il 20 e 21 marzo 2019 alla Stazione Leopolda di Firenze, luogo che ospitò la sua nascita e le primissime edizioni. BTO torna così alle origini della sua storia e riparte indirizzando la sua offerta al mondo del turismo online con una particolare attenzione al settore delle imprese, delle università e delle scuole di formazione a indirizzo turistico. Salta quindi l’edizione 2018 della manifestazione, dopo l’addio a dicembre scorso del direttore scientifico Giancarlo Carniani, per studiare una nuova partenza in coincidenza con l’inizio della primavera.

Le date non sono state scelte a caso dagli organizzatori che intendono sottolineare il senso di novità e di rinascita che contraddistinguerà l’undicesima edizione. La manifestazione farà idealmente da apripista del calendario turistico del belpaese. L’organizzazione è come sempre affidata a Toscana Promozione Turistica, PromoFirenze – Azienda Speciale della Camera di Commercio di Firenze e Fondazione Sistema Toscana.

Il programma delle due giornate di informazione e formazione dedicate agli operatori del turismo verrà disegnato dal Board scientifico di cui faranno parte le migliori professionalità italiane ed estere. Al centro del palinsesto l’anticipazione di nuovi trend e contenuti sempre aggiornati in materia di ricerca scientifica e innovazione tecnologica applicati al travel. Speciali focus saranno dedicati ai racconti delle migliori best practice del turismo.

La prossima edizione di BTO – Buy Tourism Online avrà anche un’altra importante novità. Entrerà infatti a far parte integrante del programma di Ecosistemi Digitali, l’evento nazionale che per la terza edizione metterà a confronto i rappresentati delle istituzioni e delle imprese che operano nel turismo per condividere le migliori pratiche di innovazione nella governance pubblica del turismo in Italia. Ecosistemi Digitali è un progetto promosso dal MiBACT, dal MISE e dalle Regioni italiane, sviluppato insieme alla Regione Toscana, a Toscana Promozione Turistica e ENIT che si inquadra nel Piano strategico di sviluppo del turismo 2017-2022. Le prime due edizioni si sono svolte alla Fortezza da Basso di Firenze nel giorno successivo a BTO 2016 e BTO 2017.

Ryanair

Ryanair ha reso operativo un ulteriore ampliamento del servizio di voli in coincidenza presso gli aeroporti di Milano Bergamo e Roma Fiumicino, aggiungendo ulteriori 27 rotte, tra cui Gran Canaria, Tenerife, Praga e Ibiza. Grazie a queste nuove introduzioni i clienti Ryanair possono ora approfittare dell’ampia scelta di 181 servizi in coincidenza e della possibilità di prenotare e trasferirsi direttamente sui voli in coincidenza di Ryanair.

A seguito del successo del lancio di questo servizio, lo scorso luglio, e al suo successivo ampliamento, i clienti Ryanair possono:

  • prenotare sul sito Ryanair.com voli in coincidenza su 181 rotte via Milano, Roma e Porto
  • imbarcarsi sul proprio volo in coincidenza, rimanendo nell’area transiti senza dover uscire all’esterno
  • imbarcare il proprio bagaglio e ritirarlo una volta arrivati alla destinazione finale
  • avvalersi di un unico codice di prenotazione per entrambi i voli
  • viaggiare in tutta Europa, approfittando dell’ampia offerta di destinazioni che include:

Via Roma Fiumicino

 

Via Milano Bergamo

L’ampliamento dei voli in coincidenza è la più recente delle iniziative del programma “Always Getting Better” di Ryanair, e prevede l’introduzione entro l’anno di ulteriori voli in coincidenza sull’intero network della compagnia aerea.

David O’ Brien, Chief Commercial Officer di Ryanair, ha dichiarato: “Ryanair è lieta di ampliare il servizio di voli in coincidenza dagli aeroporti di Milano Bergamo e Roma Fiumicino con l’aggiunta di ulteriori 27 rotte che includono voli da/per Gran Canaria, Tenerife, Praga e Ibiza. I nostri clienti possono ora accedere alla nostre imbattibili tariffe low cost con un’ampia scelta di 181 rotte in coincidenza in totale (potenzialmente fino a 300 nuove rotte). Questi nuovi collegamenti rendono l’Italia regionale più accessibile ai clienti europei nell’attesa che nei prossimi anni vengano introdotti altri voli diretti tra una regione e l’altra. I clienti in viaggio su queste rotte in coincidenza potranno trasferirsi sul loro prossimo volo a Milano o Roma senza dover accedere all’area ‘landside’, imbarcare il bagaglio e ritirarlo direttamente alla destinazione finale. Per celebrare l’ampliamento del nostro servizio di voli in coincidenza, stiamo mettendo in vendita posti a partire da soli €19,99 euro per viaggiare fino alla fine di febbraio e prenotabili entro la mezzanotte di venerdì (16 febbraio)”

La Slovenia sta vivendo un momento turistico positivo con un 2017 che ha battuto tutti i record di arrivi e pernottamenti: a novembre 2017 sono stati registrati arrivi dai mercati esteri pari a 3,2 milioni con un incremento del 17% rispetto al 2016. Seguono i pernottamenti che volano al +15%.

Quello italiano si conferma inoltre il mercato principale per arrivi e pernottamenti esteri, pari al 15% del totale, per un incremento degli arrivi pari al 5% e di pernottamenti al 4%.

“Siamo soddisfatti dei dati inerenti agli arrivi e ai pernottamenti registrati nell’anno passato – ha affermato nel corso di Bit 2018 Aljoša Ota, Direttore dell’Ente Sloveno per il Turismo in Italia – la Slovenia si conferma meta molto amata dal turista italiano alla ricerca di esperienze di nicchia, lontane dalla massa. Ci poniamo come obiettivo la promozione di un turismo sostenibile, in armonia con la natura, vogliamo presentarci come una boutique destination verde per un cliente esigente, che cerca esperienze diverse e attive, pace interiore e benefici personali. Focus di quest’anno è il turismo culturale, abbiamo preparato un programma molto fitto di eventi che sapranno cogliere l’interesse dei turisti del Bel Paese”

Nel corso dell’appuntamento milanese la Slovenia ha insistito sull’aspetto culturale di quella che ama definirsi Boutique Destination, sottolineato anche grazie alla presenza in fiera della più famosa maschera carnevalesca del Paese, il Kurent – tipico di Ptuj, la città più antica della Slovenia – portavoce di una tradizione che dallo scorso 7 dicembre è stata inserita nella lista dei patrimoni dell’Unesco. “La cultura rappresenterà per la Slovenia la quinta stagione dell’anno – ha concluso Ota – della durata di 12 mesi perché è sempre il momento giusto per andare a scoprire i 5 siti UNESCO oppure uno degli innumerevoli festival culturali o i bellissimi musei, le città storiche, i castelli, le miniere o le foreste vergini che fanno del nostro Paese uno prezioso gioiello collocato nel cuore dell’Europa”.

Alitalia

Con il 91,89% dei voli atterrati in orario, nello scorso mese di gennaio Alitalia è risultata la compagnia più puntuale al mondo. A certificarlo sono i dati di FlightStats, autorevole società indipendente Usa, che ogni mese stila la classifica di tutte le compagnie aeree per puntualità.

I dati di gennaio seguono quelli relativi all’intero 2017 che confermano l’eccellente andamento operativo della Compagnia italiana: con l’82,78% dei voli atterrati in orario, Alitalia si è posizionata al terzo posto fra le principali compagnie aeree europee (‘European Major Airlines’) e al sesto posto fra i principali vettori internazionali (‘Major International Airlines’).

Con il risultato ottenuto nel 2017, la Compagnia italiana prosegue sulla scia del sensibile miglioramento delle proprie performance operative rispetto ai due anni precedenti quando la puntualità in arrivo dei voli Alitalia si era attestata al 78,9% nel 2016 e al 75,3% nel 2015.

La classifica FlightStats di gennaio 2018 è visibile al link https://www.flightstats.com/v2/monthly-performance-reports/airlines. Anche le performance sulla puntualità relative al 2017 sono consultabili su FlightStats.com.

Viator Photo ID: 381068 / Orig name: DSC_9509.jpg / Source Type: Photographer / Desc: Angkor Temples, Cambodia / Notes: ©Viator, Inc. / Jeff Lewis / Tags: Angkor Temples, Siem Reap Province, cambodia, southeast Asia, People / Photographer: Jeff Lewis / Uploaded by: acruz /

TripAdvisor ha reso noti i risultati del suo report sui trend delle esperienze di viaggio. I dati di prenotazione di TripAdvisor mostrano che i luoghi d’interesse storico e culturale continuano a riscuotere grande interesse ma allo stesso tempo i viaggiatori stanno espandendo i loro orizzonti facendo emergere nuove categorie di esperienze meno tradizionali.

I viaggiatori sono sempre più interessati a provare nuove esperienze ma mostrano ancora un grande interesse nei confronti delle attrazioni di interesse storico e culturale. Questo fatto gioca a favore della penisola italiana che, grazie alla sua ampia offerta di attrazioni di questo tipo, è la protagonista indiscussa della classifica relativa alle esperienze più prenotate a livello globale con ben 5 tour presenti nella top 10 mondiale dei tour più prenotati: “Salta fila: Musei Vaticani, Basilica di San Pietro e Cappella Sistina” (1°), “Saltafila: tour a piedi di mezza giornata della Roma antica e del Colosseo” (3°), “Tour Hop-On Hop-Off della città di Roma con City Sightseeing” (4°), “Visita turistica di mezza giornata a Murano, Burano e Torcello” (9°) e “Tour di un giorno in Toscana” (10°).

 

 

Le Guide e gli operatori turistici hanno aggiunto oltre 30.000 nuove esperienze su TripAdvisor nel corso dello scorso anno, incrementando del 50% l’offerta di esperienze, tour e attrazioni disponibili. Stanno emergendo anche alcune novità come lezioni di cucina, crociere di un giorno, tour avventura di più giorni e altro ancora. Tra le nuove esperienze più popolari anche Tour in bus delle ville famose di Newport, un Tour combinato delle rovine di Tulum con snorkeling nelle cave circostanti e un Tour di un giorno ad Abu Dhabi con partenza da Dubai.

“I trend che emergono da questo studio mostrano un quadro positivo per l’Italia” ha commentato Valentina Quattro, portavoce di TripAdvisor per l’Italia. “Non solo i viaggiatori sono affascinati dai luoghi d’interesse storico e culturale che rappresentano una delle attrazioni principali del nostro Paese, ma mostrano anche interesse per tour gastronomici e lezioni di cucina e qui da noi, si sa, la tradizione culinaria è forte e soprattutto apprezzata da tutto il mondo”.

CLASSIFICHE

Esperienze più popolari al mondo nel 2017 

  1. Saltafila: Musei Vaticani, Basilica di San Pietro e Cappella Sistina
  2. Crociera a Chicago per ammirare gli edifici architettonici sulla costa
  3. Saltafila: tour a piedi di mezza giornata di Roma antica e del Colosseo
  4. Tour Hop-On Hop-Off di Roma con City Sightseeing
  5. Tour della Sagrada Familia con accesso prioritario
  6. Biglietto con accesso prioritario alla Torre Eiffel
  7. Warner Bros. Studio: Dietro le quinte di Harry Potter con trasporto di lusso da Londra
  8. Biglietti d’ingresso per l’Empire State Building
  9. Visita turistica di mezza giornata a Murano, Burano e Torcello
  10. Tour di un giorno in Toscana

Categorie di esperienze con la crescita più rapida nel 2017 tra i viaggiatori globali

  1. Tour di siti d’interesse storico (+125%)
  2. Crociere al tramonto (+86%)
  3. Viaggi privati (+79%)
  4. Snorkeling (+70%)
  5. Kayak e canoa (+67%)
  6. Gite in barca a vela (+61%)
  7. Gite in catamarano (+60%)
  8. Tour gastronomici (+57%)
  9. Lezioni di cucina (+57%)
  10. Biglietti e pass per l’accesso a musei (+54%)

Nuove esperienze più gettonate dai viaggiatori internazionali (tra quelle inserite nel 2017)

  1. Biglietto con accesso prioritario alla Torre Eiffel
  2. Tour dei monumenti antichi di Roma con biglietto saltafila
  3. Biglietto saltafila con audio guida per la Casa Batlò di Gaudì
  4. Ingresso saltafila: Arco di Trionfo con accesso alla terrazza
  5. Saltafila per la Galleria dell’Accademia e il David di Michelangelo a Firenze
  6. Tour di un giorno ad Abu Dhabi con partenza da Dubai
  7. Accesso rapido con tour guidato nell’Alcazar di Siviglia
  8. Tour del quartiere ebraico e di Anna Frank ad Amsterdam
  9. Accesso al museo di storia naturale di Chicago
  10. Ingresso allo zoo di San Antonio

90mila italiani hanno visitato l’India nel 2017: un numero che l’Ufficio Nazionale del turismo indiano intende aumentare stringendo i rapporti con il trade italiano. A cominciare da Bit 2018 dove l’ente ha presentato la sua offerta insieme alla compagnia aerea Air India che collega con 3 e 4 voli settimanali Fiumicino e Malpensa a Delhi.

Le previsioni del turismo indiano sono sicuramente molto promettenti, con una recente crescita degli arrivi di turisti stranieri. Nel 2016, l’India ha registrato 8,80 milioni di turisti stranieri con un aumento del 9,7%. L’obiettivo primario è quello di continuare a registrare un tasso di crescita del 10% negli arrivi turistici internazionali nei prossimi 3 anni, attraverso un approccio su più fronti che comprenda strategie di marketing proattive in collaborazione con gli stakeholder dell’industria turistica.

Da sempre l’India è meta privilegiata di viaggiatori alla ricerca di tranquillità e meditazione: dalle pratiche ayurvediche del Kerala ai corsi di yoga nei numerosi ashram sparsi per il paese, fino agli itinerari alla scoperta dei luoghi sacri del buddismo. Inoltre, possiede un ricco e variegato patrimonio naturale e culturale che offre opportunità uniche per il turismo. L’architettura dei templi, dei palazzi e delle fortezze, la grandezza delle sculture e dei monumenti, la bellezza dei dipinti insieme all’incredibile offerta manifatturiera, contribuiscono a garantire un’esperienza di viaggio memorabile.

L’India, però, possiede anche una seconda anima sportiva e avventuriera; lo dimostrano le numerose attività ad alto tasso adrenalinico che attirano diverse tipologie di viaggiatori. Per questo motivo il Ministero del Turismo ha deciso di celebrare il 2018 come “l’Anno del Turismo d’Avventura in India”: l’obiettivo è quello di promuovere l’India come destinazione per tutto l’anno, attirando in modo continuativo turisti con interessi specifici.

 

Novità anche dal punto di vista tecnologico per quanto riguarda il sito internet internazionale Incredible India. Il Ministero del Turismo, infatti, ha avviato un processo di aggiornamento del portale online per fornire ai visitatori un’esperienza di fruizione dei contenuti molto più avanzata che sfrutterà le ultime tendenze in fatto di tecnologia. Nuove sezioni, maggior personalizzazione e una partnership con Google Arts & Culture che porterà allo sviluppo di contenuti interattivi come video a 360°, visite virtuali ai musei e tante altre funzioni.

Non mancherà un approfondimento sul nuovo progetto, “Adopt a Heritage Project” che incoraggerà gli studenti e le organizzazioni private a partecipare più attivamente alla manutenzione del patrimonio indiano. L’idea alla base dell’iniziativa è quella di creare un senso di appartenenza tra le persone per il patrimonio indiano sviluppando le attrazioni turistiche.

Alidays Travel Experiences e Norwegian Cruise Line hanno annuciato una nuova collaborazione con un calendario, per tutto il 2018, ricco d’iniziative rivolte tanto agli Agenti di Viaggio quanto al viaggiatore.

Gli itinerari a bordo delle navi della compagnia andranno ad arricchire le proposte di viaggio Alidays in tutto il mondo, dai Caraibi al Messico, dal Sud America agli States fino all’Alaska, dalla nuova Zelanda e Australia all’Oceano Pacifico fino agli esotici mari d’Oriente.

“Crediamo nella partnership con Alidays in quanto specialista affermato sulle destinazioni lungo raggio, segmento sul quale, come Norwegian, stiamo investendo a 360*. – dice Francesco Paradisi, Senior Manager Business Development Norwegian Cruise Line per Italia –  Non a caso, anche le nuove navi in arrivo saranno dedicate a crociere in partenza da porti USA andando ad arricchire il ventaglio d’offerta sull’Alaska e Caraibi”.

La collaborazione tra Alidays e Norwegian Cruise Line include momenti dedicati alla rete distributiva di agenzie: dopo il webinar dello scorso gennaio (un secondo Webinar, dedicato alla East Coast USA, è programmato per il 23 di febbraio), prende ora il via un roadshow con le prime tappe a Verona il 22 febbraio, a Monza il 28 febbraio e a Torino il 20 marzo. A partire da aprile, invece, sono già in programma visite alle navi nei porti di Livorno, Venezia, Napoli e Civitavecchia.

Una serie di promozioni, inoltre, vengono messe a disposizione delle agenzie a supporto delle vendite. In vigore sulle prenotazioni confermate entro il 31 marzo è ad esempio l’offerta AMAZING NORWEGIAN CRUISE LINE che, su tutte le pratiche che comprendono una crociera di almeno 5 notti, accorda uno “sconto di 100 €  + Pacchetto Spa in omaggio” per la sistemazione nelle cabine classe Studio fino alla classe Suite, oppure uno “sconto di 150 € + Pacchetto Spa in omaggio” per prenotazioni nelle cabine classe The Haven e in suite selezionate a bordo delle diverse navi.

Grandi vantaggi anche per gli sposi in viaggio di nozze: oltre alla promozione Love is in the Air di Alidays (cumulabile con questa offerta), potranno sostituire il “Pacchetto Spa in omaggio” con il “Pacchetto Luna di Miele in omaggio” che include una serie di servizi e attività su misura della coppia, per rendere ancora più esclusiva, intima e indimenticabile la vacanza a bordo.

La tecnologia per l’imbarco biometrico di SITA è stata insignita del premio Aviation Technology Achievement in occasione dell’edizione 2018 degli Annual Airline Industry Achievement Awards, premi assegnati da Air Transport World. Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato a SITA per il lavoro condotto con JetBlue e la US Customs and Border Protection (CBP) presso l’aeroporto internazionale Logan di Boston, che ha permesso di sperimentare il primo sistema di imbarco biometrico al mondo tramite scansione facciale: un processo totalmente nuovo, sicuro, senza più bisogno di documenti né di dispositivi.

Niente più controlli di documenti cartacei: grazie alla tecnologia sperimentata da SITA i passeggeri devono solo guardare nell’obiettivo per il tempo necessario per scattare una foto. Poi, possono proseguire tranquillamente il proprio percorso, senza più intoppi, e godersi il viaggio. Grazie alla tecnologia biometrica infatti una sola scansione facciale permette al passeggero di avere l’ok per l’imbarco e contemporaneamente consente di completare i controlli doganali e di frontiera. Integrando i sistemi della compagnia aerea ai sistemi governativi, la soluzione sviluppata da SITA permette ad aerolinee e agenzie governative di frontiera di lavorare insieme per implementare la sicurezza del viaggio aereo.

Barbara Dalibard, CEO di SITA, ha dichiarato: “Noi lavoriamo con l’obiettivo di rendere sempre più facile il viaggio aereo, per le compagnie aeree, gli aeroporti e, di conseguenza, per i passeggeri. Integrare la biometria all’infrastruttura esistente, a sistemi e processi IT, ai sistemi di sicurezza e di controllo delle frontiere può essere complesso, ma porta a una notevole semplificazione. Il nostro lavoro con JetBlue e la US CBP è la dimostrazione di come oggi SITA permetta di offrire viaggi sicuri e senza intoppi.”

Si è appena concluso un anno importante per la catena alberghiera Viva Wyndham Resorts, che possiede e gestisce 8 resort all inclusive nei Caraibi, per un totale di circa 3000 camere: il 2017 ha coinciso infatti con il 30° anniversario della società presieduta da Ettore Colussi.
L’anno appena passato ha visto Viva Resorts riconfermare il risultato ottenuto del 2016 con un volume d’affari superiore ai 100 milioni di dollari.

Ettore Colussi Presidente di Viva Wyndham Resorts

Nel 2017 si evidenzia in particolare una crescita delle vendite nei resorts V Collection,  V Samanà e  V Heavens, i nuovi resorts solo per adulti in Repubblica Dominicana. I mercati più performanti in termini di incrementi sono stati Sud America e Canada, mentre in Europa, Germania, Olanda e Belgio.

Nel 2017 la domanda italiana è stata stabile da gennaio ad agosto, mentre nell’ultimo quadrimestre c’è stata una leggera flessione, principalmente dovuta all’effetto causato nell’opinione pubblica dal passaggio degli uragani nell’area caraibica che non hanno però impattato l’operatività delle strutture.

Storicamente l’Italia è stato un Paese estremamente importante per il brand e la volontà è di incrementare la quota di mercato dedicata al nostro Paese attraverso numerose iniziative. Per questo le divisioni Commerciale e Marketing di Viva Wyndham Resorts stanno approntando campagne pubblicitarie, iniziative promozionali con gli agenti di viaggio, accordi speciali con i tour operator partner.

Commenta Ettore Colussi, Presidente di Viva Wyndham Resorts: “I nostri resort sono in grado di soddisfare le esigenze di una clientela variegata. La linea V Collection si posiziona sul target sempre più richiesto degli adults only; il Viva Wyndham Dominicus Beach a Bayahibe e il Viva Wyndham Tangerine a Cabarete sono ideali per i Millennials. Il Viva Wyndham Maya a Playacar e il Viva Wyndham Dominicus Palace a Bayahibe sono molto adatti alle famiglie con bambini. Il Viva Wyndham Azteca a Playacar e il Viva Wyndham Fortuna Beach a Grand Bahama sono molto apprezzati dalle coppie. In Italia abbiamo dato l’esclusiva ad alcuni operatori per tre di questi resort; anche nel 2018 il Gruppo Alpitour programmerà un charter Milano/Freeport per tutta l’estate, la cui comodità è un elemento di sicuro vantaggio per il pubblico.”

Nautal, piattaforma spagnola specializzata nel noleggio nautico ha acquisito la compagnia britannica Incrediblue, startup pioniera nello stesso settore per il mercato europeo e  punto di riferimento per gli armatori e i clienti dell’Est Mediterraneo, soprattutto per Grecia, Croazia e Turchia.

Questa operazione permette alla società di creare una grande piattaforma europea per il noleggio nautico di lusso che risponde a nuove logiche del mercato in cui assumono sempre più rilievo le attività di noleggio delle imbarcazioni di alta gamma.

Incrediblue, con un valore medio per prenotazione di 3 volte superiore a quello di Nautal, verrà mantenuta e costituirà il segmento di noleggio yacht di lusso della compagnia spagnola, che al momento rappresenta il 10% del volume d’affari. Con questa operazione, Nautal amplia la piattaforma online di noleggio d’imbarcazioni per il tempo libero con una nuova linea specializzata nel noleggio nautico di lusso e rafforza la propria posizione nel Mediterraneo.

“L’acquisizione indica un passo in avanti per la nostra piattaforma, sia dal punto di vista della qualità sia della quantità di imbarcazioni disponibili permettendoci di ampliare l’offerta di yacht e barche a vela di lusso nel Mediterraneo (principalmente nelle Baleari, Corsica, Sardegna, Croazia, Grecia e Turchia) oltre che a Miami, nelle Bahamas e nei Caraibi. È un’azione che consente allo stesso tempo di dare una risposta adeguata a quel segmento della nostra clientela che richiede sempre di più questo tipo di imbarcazioni VIP. Solo nell’ultimo anno, senza attività dedicate nello specifico a questo settore, il 10% delle nostre operazioni sono stati noleggi compresi tra i 50.000 e i 500.000 euro. La nostra intenzione è quella di continuare con l’acquisizione di concorrenti forti a livello locale anche in altri paesi. Questa strategia ci permetterà di smettere di competere con compagnie simili e creare un’unica grande marca, come è successo in modo simile nel mercato delle catene alberghiere” ha affermato Octavi Uyà, CEO di Nautal.

“In questo modo, gli armatori e le barche che attualmente si trovano su Incrediblue e che rientrano nel segmento di yacht e megayacht rimarranno sulla stessa piattaforma, mentre verranno aggiunti gli yacht attualmente presenti su www.nautal.it. Allo stesso tempo, le imbarcazioni appartenenti ad altri segmenti, disponibili finora su Incrediblue, verranno passati a Nautal. Qui potranno ottenere un maggior volume di prenotazioni grazie a una più importante presenza sul web”, aggiunge Octavi Uyà.

Per Antonio Fiorakis, CEO di Incrediblue, che entrerà a far parte del Comitato Consultivo di Nautal: “L’ingresso di Incrediblue in Nautal, con la quale condividiamo la stessa filosofia aziendale di promuovere l’utilizzo e i vantaggi dello yacht in modo che diventi sempre più accessibile a un maggior numero di utenti, ci permetterà di costituire una leadership globale molto solida nel mercato del noleggio nautico. Attualmente solo il 10-15% delle prenotazioni globali di yacht si effettua online, in comparazione al 75-80% raggiunto dalle prenotazioni di auto e hotel. Tutto sembra indicare che nei prossimi cinque anni questa tendenza cambierà in modo esponenziale a favore delle transazioni online. Sarà in quel momento che Nautal e Incrediblue saranno insieme protagonisti nel mercato”.

Durante questa transizione, il sito di Incrediblue sarà a disposizione in sette lingue (spagnolo, inglese, tedesco, francese, italiano, olandese e greco). Allo stesso tempo, Nautal svilupperà la versione greca del suo sito www.nautal.gr (attualmente in spagnolo, francese, italiano, inglese, tedesco e olandese) con l’obiettivo di rafforzare la sua presenza nel mercato greco.

Roberto Servetti Direttore Amo il Mondo

Amo il Mondo porta in agenzia i due nuovi cataloghi Stati Uniti, Messico e Caraibi e Oriente, aree chiave della programmazione, e arricchisce l’offerta coninteressanti novità che diversificano ulteriormente il prodotto.

Roberto Servetti Direttore Amo il Mondo

Entrambi i volumi sono caratterizzati dalla nuova raffinata immagine che valorizza le fotografie in chiave emozionale, dando risalto al tempo stesso a suggerimenti per vivere al meglio le destinazioni, presenti nella sezione “Da non perdere”, novità molto apprezzata da ADV e viaggiatori.

Osservando da vicino le new entry del 2018, merita attenzione il potenziamento dei Caraibi con l’inserimento nell’offerta di Barbados. Hotel di differenti categorie, proposti anche con trattamento all inclusive, permettono di soddisfare differenti tipologie di target, con un occhio di riguardo per il segmento viaggi di nozze.

Crescono anche le possibilità di scelta in ambito tour – con guida in lingua italiana e spagnola – in Canada, con una selezione di itinerari concentrati nella zona est oppure ovest del Paese, abbinabili a Caraibi e Stati Uniti. Interessante novità in Riviera Maya, sul litorale di Tulum, con la new entry 5 stelle lusso Unico 20° 87° Hotel Riviera Maya, unica struttura di livello premium della zona che include nel soggiorno escursioni e messaggi.

Si arricchisce anche l’hôtellerie in Oriente: in una meta chiave come la Thailandia, si mette in evidenza l’hotel 5 stelle Baba Beach Club Hotel & SPA, proposta trendy-chic a Phuket, ubicata in un’ area appartata, con un sofisticato intrattenimento musicale. Per una meta in grande crescita come il Vietnam, l’operatore ha aumentato l’offerta balneare inserendo la destinazione Phú Quốc, con un’interessante scelta di hotel di charme come il Chen Sea Resort & SPA, affacciato sul mare in un’ottima posizione e contraddistinto da uno stile originale, autenticamente vietnamita.  Bella novità balneare anche in Borneo per la linea di prodotto “Le Tentazioni”, con una struttura come il 5 stelle Bunga Raya Island Resort & SPA, ubicato sulla spiaggia  e immerso nella natura, ma facile da raggiungere.

Sul fronte tour, novità in Malesia con idee di viaggio per gruppi con massimo 8 persone e itinerari che spaziano tra area peninsulare e Borneo. Nuovi percorsi anche in Myanmar, con proposte di grande suggestione, abbinabili anche a mete mare spettacolari come Ngapali Beach, dove è possibile soggiornare in una struttura di charme come il Sundoway Resort, a direzione italiana. Potenziata anche l’Indonesia con i tour “Bali dinamica”, pensati per scoprire in modo insolito le attrattive della località, con esperienze particolari come, ad esempio, un giro in bicicletta tra le risaie e la partecipazione in prima persona ad attività artigianali locali.

“Portiamo a termine l’uscita dei nostri nuovi cataloghi con l’arrivo in agenzia delle proposte in due aree fondamentali per noi come U.S.A. e Oriente. Abbiamo lavorato per far crescere l’originalità della programmazione, potenziando al contempo mete chiave come Caraibi, Thailandia, Vietnam, Borneo, Myanmar e Indonesia. Alcune sono grandi classici, altre sono in forte crescita e proprio per questo abbiamo individuato partner in grado di farci inserire particolarità di pregio. Come siamo soliti fare, abbiamo riservato nelle scelte anche molta attenzione agli sposi, settore che non conosce battute d’arresto, per noi molto importante. Siamo molto soddisfatti e ci aspettiamo una buona accoglienza da parte delle ADV che, con i precedenti volumi, hanno già manifestato un grande apprezzamento per la nuova veste grafica e impostazione”,  ha commentato Roberto Servetti, direttore prodotto Amo il Mondo.

Singapore Airlines (SIA) annuncia che Osaka sarà la prima destinazione raggiunta dal nuovo Boeing 787-10, il cui volo di lancio è previsto per maggio 2018.

SIA sarà la prima compagnia aerea ad impiegare i nuovi 787-10. SIA ha in ordine 49 Boeing 787-10, con il primo aeromobile previsto in consegna a marzo 2018 dallo stabilimento di produzione Boeing di North Charleston in South Carolina.

Prima dell’introduzione dei servizi regolari sulla rotta per Osaka, i 787-10 saranno utilizzati su voli selezionati da Bangkok a Kuala Lumpur per attività di addestramento dell’equipaggio.
I nuovi 787-10 saranno inoltre equipaggiati con i nuovi attesi prodotti di cabina per i voli regionali di SIA. Gli aeromobili saranno dotati di 337 posti a sedere in totale, con 36 posti in Business Class e 301 posti in Economy class. Ulteriori dettagli verranno rilasciati in seguito. “Siamo onorati di essere i primi a volare con un aeromobile innovativo come il Boeing 787-10. Questa novità rappresenta un elemento chiave della strategia di crescita di SIA, che ci permette di espandere il nostro network e rafforzare le nostre strategie” ha affermato Mr Tan Kai Ping, Senior Vice President Marketing Planning di Singapore Airlines.

“L’introduzione dei nostri nuovi prodotti di cabina sugli aeromobili 787-10 testimonia il nostro impegno nella continua innovazione e leadership di prodotto, con lo scopo di migliorare l’esperienza di viaggio premium per i nostri clienti.”

Con i suoi 68 metri di lunghezza, il 787-10 è la variante più grande della gamma di aerei Boeing Dreamliner, costruiti utilizzando materiali compositi leggeri tecnologicamente avanzati.

In aggiunta ai 49 ordini per i 787-10, la compagnia aerea ha ulteriori ordini con Boeing per 20 777-9, previsti in consegna a partire dall’anno finanziario 2021/22.

“Gerusalemme è molto di più”: potrebbe essere questa la sintesi perfetta per descrivere una città millenaria che ha trovato il suo percorso contemporaneo. Non esiste una sola Gerusalemme, ma una città dal fascino storico con contrasti urbani, che unisce una movida giovane e quartieri eleganti dove provare un ottimo street food, o che sa conquistare con le molte terrazze con vedute uniche sulla Città Vecchia.

Tutto questo accresce anno dopo anno l’appeal di Gerusalemme sul mercato italiano e lo dimostrano le performance positive messe a segno nel 2017: 14.470 arrivi italiani in città, pari ad un aumento del 38,5% sullo scorso anno; il 2016 si era infatti chiuso a quota 10.450 presenze italiane. Più che superate le aspettative annunciate da Jerusalem Development Authority lo scorso novembre che prevedevano una chiusura d’anno con circa 13mila presenze.

Nel corso di tutto il 2017, JDA ha puntato su di un ampio mix di azioni strategiche che ha avuto un impatto significativo sul mercato, spaziando da media partnership a co-marketing con i key player del comparto turistico italiano.

Crescono gli arrivi italiani e la competitività di Gerusalemme sul palcoscenico delle city destination internazionali e la città quest’anno mette in campo anche alcuni dei più famosi eventi sportivi del panorama mondiale. Già nota per la sua Maratona, Gerusalemme ospiterà anche il GFNY e il Giro d’Italia, che per la prima volta nella storia partirà da un paese extraeuropeo.

Maratona di Gerusalemme – 9 marzo 2018

Nota per le sue strade collinari e il clima mite, Gerusalemme ospita uno degli eventi più entusiasmanti del calendario sportivo. Il 9 marzo la Maratona di Gerusalemme sarà una prova di resistenza unica nel suo genere, che unisce lo sport agli incantevoli panorami naturali e architettonici della città. Giunta alla sua ottava edizione, la Maratona vedrà gareggiare più di 30.000 partecipanti tra dilettanti e professionisti provenienti da oltre 55 Paesi. Come negli anni passati, anche nel 2018 sono previste la maratona da 42Km, la mezza maratona, i 10 km e tragitti più brevi e per famiglie.
Maggiori informazioni disponibili al sito: www.jerusalem-marathon.com

GFNY – 27 Aprile 2018

Si corre in bici attraverso la storia e i luoghi con più 3000 anni di storia. I ciclisti potranno scegliere tra Gran Fondo (130km) e Medio Fondo (70km). Il Gran Fondo è caratterizzato da una pendenza di 2.500 metri ed è il percorso più impegnativo che, con un totale di quattro principali salite fuori dall’area urbana, porterà i partecipanti nei luoghi di Davide e Golia. Il Medio Fondo è invece un percorso meno intenso, con salite di 1.200 metri, ma unisce anch’esso l’attività sportiva alla storia e alla cultura, concentrandosi intorno alle mura della Città Vecchia e le affollate bancarelle del mercato. La giornata terminerà con una cerimonia di premiazione, in cui i ciclisti potranno celebrare i risultati della gara.
Maggiori informazioni disponibili al sito: www.gfnyjerusalem.com

Giro d’Italia – 4 Maggio 2018

Giunto alla sua centunesima edizione, il Giro d’Italia partirà per la prima volta in una città extraeuropea. Il percorso di Gerusalemme offrirà ai partecipanti scenari naturali mozzafiato, partendo dal famoso King David Hotel e proseguendo verso i luoghi storici e culturali più significativi della città. Si tratta di una cronometro di 9,7 km che vedrà i ciclisti gareggiare lungo le colline della città e le sue ripide salite, con una difficoltà sempre maggiore. La corsa si sposterà a Tel Aviv, dove i ciclisti correranno 167 km prima di raggiungere la città costiera di Haifa e proseguire poi verso Eilat.

Arriva una new entry per Marsupio Group. Da oggi il network si avvale della collaborazione di Alessandro Antinori: per Marsupio Group il manager si occuperà dello sviluppo e del sostegno della rete delle agenzie di viaggi sul territorio.

Nel trascorso decennale con il Gruppo Pierre & Vacances, Alessandro Antinori ha maturato competenze commerciali e operative significative in un contesto lavorativo anche internazionale, all’interno di una sales synergy force attiva sui principali mercati europei.

Negli ultimi anni ha operato come sales promoter per vari operatori lungo raggio e villaggisti, come I Viaggi del Delfino e Going; dal 2013 è stato parte integrante dello staff di Open Travel Network, prima come consulente e infine, dopo la joint venture con il Gruppo Uvet, anche come specialista marketing operativo, occupandosi nel corso degli anni di affiliazioni, assistenza, formazione e supporto delle agenzie.

Hilton e Zagreb City Hotels d.o.o hanno reso noto oggi il piano di sviluppo per Canopy by Hilton Zagreb. L’hotel, nel portofolio di Canopy, brand che ridefinisce la categoria degli hotel lifestyle, aprirà alla fine del 2018. L’hotel offrirà un soggiorno confortevole per gli ospiti in cerca di esperienze autentiche nel centro di Zagabria, cuore palpitante della vita in città.

Nel centro di Zagabria, nei pressi della stazione ferroviaria principale, l’hotel sarà il secondo del brand Canopy in Europa e il primo Canopy nell’Europa continentale.

“Zagabria è una città fiorente e ideale per Canopy by Hilton”, ha affermato Gary Steffen, global head, Canopy by Hilton. “Siamo entusiasti di svolgere un ruolo centrale nel processo evolutivo del quartiere, offrendo agli ospiti anche la possibilità di conoscere l’offerta gastronomica locale.  L’hotel sarà a tutti gli effetti un raffinato punto di partenza, da cui partire alla scoperta della capitale croata.”

Patrick Fitzgibbon, senior vice president, development, EMEA, Hilton, ha dichiarato: “La Croazia è regione di grande attrazione per il turismo, con spiagge incontaminate, parchi nazionali, città storiche e una vivace scena culturale che attrae visitatori da tutto il mondo.  Il 2017 è stato un anno da record per il turismo, con oltre 20 milioni di arrivi internazionali – e questo momento economico positivo è destinato a continuare. Siamo entusiasti di aggiungere questo nuovo hotel al nostro portfolio croato e di lavorare con Zagreb City Hotels d.o.o. ancora una volta per il lancio di Canopy by Hilton nel continente. ”

Josipa Jutt, CEO di Zagreb City Hotels d.o.o. ha dichiarato: “Zagreb City Hotels è molto orgoglioso di portare Canopy a Zagabria, in quanto nuovo marchio di lusso e lifestyle della famiglia Hilton.”

TAP Air Portugal ha presentato in Bit le novità 2018 per L’Italia, paese chiave su cui la compagnia continua a investire: dal prossimo 10 giugno il vettore portoghese, membro di Star Alliance, inaugurerà le operazioni sullo scalo di Firenze, il quinto in Italia, offrendo 10 voli settimanali diretti verso Lisbona, mentre dal prossimo 25 marzo tornerà a essere attivo il collegamento diretto Malpensa-Porto con voli bigiornalieri. Questi nuovi collegamenti andranno a rafforzare la leadership di TAP nei collegamenti tra Italia e Portogallo agevolando anche gli spostamenti via Lisbona o Porto in prosecuzione verso le tante mete TAP in Brasile, Venezuela, Africa e Nord America.

TAP ha chiuso il 2017 con il numero record di oltre 14 milioni di passeggeri trasportati su base annua, dato mai raggiunto prima in 72 anni di storia, per un incremento del 21,7% e un load factor dell’82,9%, 4,3 punti percentuali in più rispetto all’anno precedente. TAP oggi vola verso 83 destinazioni, otto in più rispetto al 2016, e in 34 Paesi, quattro in più rispetto al 2016; una strategia di espansione che continuerà nel 2018.

Il Portogallo è la più venduta in termini di passeggeri, con Lisbona leader negli spostamenti come destinazione finale. Il Brasile è il secondo Paese scelto dagli italiani, grazie agli ottimi collegamenti offerti. TAP è, infatti, leader per quanto riguarda il traffico sul Nord-Est del Brasile, essendo l’unico vettore a servire direttamente dall’Europa Fortaleza, Recife, Natal e Salvador da Bahia in aggiunta ad altre 6 città brasiliane: Belém, Belo Horizonte, Brasilia, Porto Alegre, Rio de Janeiro e San Paolo.

 

Oltre 100 invitati, tra aziende clienti, agenzie del network Gattinoni Mondo di Vacanze e stampa, sono intervenuti il 12 febbraio scorso all’Hub Gattinoni di Via Statuto a Milano, per un appuntamento promosso da Gattinoni e Club Med, che ha unito sapientemente formazione e il buon gusto dello chef Andrea Berton. Un evento, quello presso Gattinoni, che si appresta a diventare ogni anno un appuntamento fisso di “fuori BIT”.

La Borsa Internazionale del Turismo di Milano, tra le più importanti manifestazioni dedicate al settore è stata l’occasione per organizzare questo evento dedicato all’eccellenza. Gattinoni ha scelto di aprire il proprio Hub a ClubMed per il suo evento “Fuori BIT”, affiancandosi un partner consolidato che collabora con tutte le divisioni del Gruppo e che, in particolare, offre una nuova concezione di villaggio ideale, non solo per viaggi leisure, ma anche per gli eventi corporate.

Al centro dell’evento la presentazione delle nuove proposte Club Med che, già pioniere delle vacanze all-inclusive nella storia ha rivoluzionato il mondo delle vacanze e si appresta a farlo ancora presentando un nuovo concept di lusso: dove l’all inclusive diventa all exclusive. Perché in un mercato del turismo dove tutto cambia i pilastri su cui Club Med ha basato il proprio successo rimangono gli stessi: sorprendere i propri clienti in un luogo dove nulla è imposto ma tutto è possibile.

Alcuni video emozionali e gli speech del team di Club Med Sud Europa (Alessandra Marinacci, Marketing & Communication Manager, Daniele Rutigliano, M&E Manager ed Eyal Amzallag, Managing Director) hanno condotto gli ospiti in una visita virtuale delle nuove ed esclusive proposte di soggiorno pensate per il turismo leisure e corporate, provocando la platea con una domanda “Perché riservare una sala riunioni quando si può avere un intero resort?”. La felicità si sa è nello spirito di Club Med dalla sua fondazione e sicuramente questo è un ottimo suggerimento alle aziende per perseguirla.

Attraverso il racconto delle esperienze e delle novità sulle destinazioni proposte, Club Med ha cercato di dare un assaggio di quello che potrebbe essere vivere un viaggio nelle proprie strutture attraverso la degustazione firmata Berton.

Isabella Maggi, Direttore Marketing e Comunicazione Gattinoni, ha commentato: “Abbiamo organizzato un evento esclusivo volto a coniugare due realtà d’eccellenza che collaborano insieme e condividono gli stessi obiettivi e la stessa visione esperienziale di un viaggio. Per consolidare questa partnership ci siamo affidati a uno tra i più stimati e pluripremiati chef italiani, emblema dell’eccellenza italiana nel mondo, Andrea Berton. Questo evento “Fuori BIT”, che abbiamo fortemente voluto inserire in concomitanza con la Borsa Internazionale del Turismo, ci auspichiamo possa divenire un appuntamento fisso di rilievo in occasione di quella che per noi continua a essere una tra le manifestazioni più importanti per il turismo”.

GfK è intervenuta a Bit 2018 con un convegno dedicato ai primissimi trend delle vacanze estive. Dopo i segnali positivi registrati dal mercato nel corso del 2017, la società ha rilevato che è in aumento del 7% l’advance booking anche per la prossima estate.

Ha aperto il convegno Daniele Novello, Research Manager di GfK Italia, con un intervento dedicato al tema: “I Climi di consumo in Italia: verso una ripresa dell’autoconcessività?”. Le ricerche GfK hanno messo in luce come, negli ultimi anni, le difficoltà economiche abbiamo portato i consumatori italiani a una centratura sul presente e sul privato. In parallelo, è cresciuta la preoccupazione per il futuro ed è calato il livello di felicità. Negli ultimi mesi, però, le cose stanno lentamente migliorando: sta emergendo un contesto più favorevole a una logica concessiva e ad una narrazione legata al carpe diem, che può risultare particolarmente favorevole per il settore Travel.

Dopo una panoramica su alcuni macro-trend relativi ai consumatori italiani, sono stati presentati i primi dati relativi alle prenotazioni effettuate entro dicembre 2017 per l’estate prossima, rilevate dal Panel GfK. Daniela Mastropasqua, Industry Lead Travel & Hospitality GfK ha spiegato: “Dopo oltre tre anni di trend negativi, in termini di passeggeri prenotati, finalmente il 2017 è stato un anno positivo: il fatturato del turismo organizzato, infatti, è cresciuto di oltre il 3%”.

Un risultato influenzato da vari fattori: innanzi tutto, un ritorno delle destinazioni dell’Africa Mediterranea (pur con numeri ancora lontani da quelli di un tempo); un sorprendente trend positivo per gli Emirati Arabi; una maggiore presenza delle destinazioni Asiatiche nei cataloghi dei tour operator; un riposizionamento verso l’alto delle crociere nel Mediterraneo, per le quali risulta in crescita il prezzo medio. Perdono invece posizioni, in termini di market share, le Capitali Europee e il Nord America.

A fronte di questi numeri incoraggianti relativi all’anno appena concluso, come stanno andando gli anticipi di prenotazione per l’estate 2018?  Spiega Mastropasqua: “La logica del carpe diem e la maggiore autoconcessività degli italiani hanno portato a un ulteriore incremento del 7% dell’advance booking anche per l’estate 2018 (dopo il +8% registrato nel 2017). Chissà se anche questo anticipo di prenotazioni porterà a fine anno un incremento del fatturato. Lo scopriremo alla prossima BIT”.

È stata presentata oggi, alla Borsa internazionale del turismo (Bit) di Milano, la seconda edizione del Nova, il Nuovo Osservatorio sui Viaggi d’Affari. Il rapporto contiene la sintesi dei risultati per l’anno 2017, la previsione per il 2018 e il confronto con il 2016. I ricercatori hanno inoltre approfondito il tema dell’attitudine dei travel manager verso le nuove tecnologie e l’impatto che queste hanno sulla produttività degli uffici viaggio.

La ricerca, redatta dal professor Andrea Guizzardi, ha il supporto scientifico e tecnico del Centro di Studi Avanzati sul Turismo dell’Università di Bologna ed è promossa da AirPlus International, HRS, Lufthansa Group e Zucchetti. È pubblicata dalla casa editrice Newsteca.

«In un anno positivo per l’economia globale e il commercio – spiega  Guizzardi – il numero di viaggi realizzati delle imprese italiane è tornato sui massimi del 2007. La crescita (+3,5%), supportata da una grande vivacità del terziario, è trainata dall’ottima performance del mercato nazionale (+3,9%) mentre la minore espansione del segmento internazionale (+2,9%), che vede Brasile, Canada, Cina, Giappone e Germania quali destinazioni preferite, è comunque nel segno del trend positivo che ha visto crescere questo mercato del 15% nell’ultimo decennio».

«La forte crescita dell’escursionismo d’affari (+4,0%) riduce la durata media dei viaggi nazionali ed europei. Vediamo l’effetto dalla crescita delle opportunità di trasporto e dalla convinzione – non sempre suffragata dai fatti – di potere ottenere sia risparmi economici sia guadagni di produttività organizzando le trasferte in giornata», spiega il professore dell’ateneo felsineo.

Per quanto riguarda il mezzo di trasporto, si è giunti a un nuovo equilibrio post-alta velocità, con le quote di mercato di treno e aereo che crescono in modo equivalente. L’automobile, quando possibile, si conferma preferita dai business traveller; si ferma il downsizing delle flotte e si affacciano modalità di gestione condivisa.

Secondo il Nova, il 2017 è stato un anno favorevole soprattutto ai viaggi individuali per incontrare clienti e fornitori (+5,4%), dato nuovamente pilotato dal terziario. Di particolare rilievo la crescita del segmento Mice (+2,7%), perché è la cartina al tornasole degli investimenti delle aziende italiane in innovazione e formazione.

«La spesa per viaggi d’affari – prosegue Guizzardi – sale a 19,7 miliardi di euro, in crescita del 5,1%. Il risultato è, però, inferiore alle aspettative dato il forte incremento nei prezzi dei beni e servizi collegati alle trasferte, ma quanto questa apparente “efficienza di acquisto” sia da collegarsi alla diffusione degli schemi di tariffazione dinamica, di unbundling, e, quindi, a un reporting dei costi di viaggio parziale, non è possibile stabilirlo».

Particolarmente interessante, in questa seconda edizione del Nova, la finestra aperta sulle nuove tecnologie, che suscitano grande interesse nei travel manager. La loro diffusione, però, è limitata dal poco sostegno in azienda, dove gli stessi manager sono scarsamente coinvolti nelle eventuali implementazioni.

Le nuove tecnologie sono apprezzate soprattutto per i benefici che portano alla gestione quotidiana delle trasferte, specie nelle fasi pre e post trip. La produttività dell’ufficio viaggi è condizionata direttamente dal sostegno dell’azienda al loro impiego nell’attività di routine e a una travel policy che ne incentivi l’utilizzo, evidenziando così un collegamento tra riduzione dei costi indiretti e dei costi diretti.

Seguici anche su