Beautiful Destinations: sempre più hotel “raccontano storie” su Instagram

Beautiful Destinations: sempre più hotel “raccontano storie” su Instagram

di -
Beautiful Destinations
Beautiful Destinations

Sono sempre di più gli hotel che si promuovono su Instagram, soprattutto su Beautiful Destinations. Lanciata nel 2012, Beautiful Destinations è la pagina di foto di viaggi dei fratelli scozzesi Jeremy e Tom Jauncey, che da passione si è trasformata in un vero e proprio business. All’inizio l’idea era creare una grande comunità di viaggi e lifestyle su Instagram, Facebook e Snapchat. Ma in 5 anni Beaautiful Destinations ha toccato 180 Paesi, e si è trasformata in un’agenzia creativa. Nel giro di un anno aveva già 1 milione di follower, e l’estate scorsa ha toccato quota 8 milioni, che arrivano a 12 se si considerano anche Facebook e Snapchat. Il tutto genera 30 milioni di pagine viste a settimana, con una media di 5 milioni a Storia su Instagram. Nell’agosto 2016 Instagram ha infatti lanciato Stories (video brevi, foto con commenti di un’escursione o un panorama ecc), e i fratelli Jauncey ne hanno approfittato per vendere ai propri clienti le Storie dei loro viaggi.

“Poter condividere un’immagine che possa far venire voglia a qualcuno di andare in Polinesia e poi portarlo direttamente alla pagina di prenotazione di un albergo vuol dire cancellare il gap che esisteva tra i social media e le transazioni”, spiega Jeremy Jauncey a Bloomberg Businessweek. E su questo i Jauncey hanno creato un portafoglio di clienti nell’industria del turismo, fatto di grandi catene alberghiere, come Marriott e Hilton, e altre realtà, da Airbnb all’Ufficio del turismo filippino. Che pagano 50 mila dollari all’anno per progetti fotografici, e fino a 1 milione per campagne video.

Nel frattempo i fratelli hanno assunto una squadra di analisti per capire da dove arrivano i like e poter costruire offerte mirate alle aziende, riferisce La Repubblica. “Creare semplicemente i contenuti ormai non basta più – aggiunge Jauncey – i clienti vogliono capire subito se c’è un ritorno potenziale nell’investimento nella comunicazione sui social media “.

Ultime notizie

Babaiola, community di viaggiatori LGBT con oltre 19 mila viaggiatori iscritti, ha lanciato la propria campagna di crowdfunding con l'obiettivo di raccogliere 60mila euro.I fondi...

Wizz Air ha introdotto Fare Lock, un nuovo servizio che permetterà ai passeggeri di bloccare la tariffa prescelta per un volo specifico, pagando un costo fisso, indipendentemente...

Media Partnership