Biometria: all’Aeroporto di Brisbane imbarco con scansione del volto

Biometria: all’Aeroporto di Brisbane imbarco con scansione del volto

Check-in con SITA Smart Path all'Aeroporto di Brisbane

Il viaggio è biometrico per chi vola dall’aeroporto di Brisbane: ha preso il via nello scalo una sperimentazione pilota condotta con SITA e Air New Zealand che rileva i dati biometrici del passeggero al momento del check-in presso i chioschi self-service e gli consente di passare dai gate automatici di imbarco con un semplice scan facciale, senza mostrare i documenti. Basato su SITA Smart Path™, tecnologia di ultima generazione di SITA, il test è il primo esempio applicativo della tecnologia di riconoscimento facciale che è destinata a trasformare il futuro del viaggio.

SITA Smart Path rileva i dati biometrici dei viaggiatori al primo punto di contatto – in questo caso, il check-in ai chioschi – e confronta il record con i documenti di viaggio. In caso di corrispondenza, per ogni passeggero viene creato un token unico e sicuro, grazie al quale può transitare attraverso i gate automatici di imbarco tramite un semplice controllo facciale, senza mostrare la carta d’imbarco, il passaporto o altri documenti di viaggio.

Imbarco con Sita Smart Path all'Aeroporto di Brisbane
Imbarco con Sita Smart Path all’Aeroporto di Brisbane

L’aeroporto di Brisbane è il primo scalo australiano a sperimentare questa nuova soluzione di SITA che, attualmente riservata ai passeggeri che volano con Air New Zealand, nei prossimi mesi sarà estesa ad altre compagnie aeree internazionali. In più, dato che SITA Smart Path può essere applicata a tutti i processi e i checkpoint che richiedono un controllo dei documenti, nei prossimi mesi l’aeroporto di Brisbane e SITA lavoreranno all’estensione della tecnologia in diversi scenari.

Sumesh Patel, SITA President, Asia Pacific, ha commentato: “L’Australia è da tempo leader nella gestione delle frontiere nel rispetto dei più elevati standard di sicurezza e nelle operazioni per la gestione dei passeggeri. Con SITA Smart Path l’aeroporto di Brisbane apre la strada a un processo unico, sicuro, self-service che semplifica le procedure per il controllo dei passeggeri per tutti gli operatori – compagnie aeree, aeroporti e autorità di frontiera. La sperimentazione nello scalo è solo agli inizi, ma la risposta dei passeggeri è già positiva.”

Roel Hellemons, General Manager Strategic Planning and Development, Brisbane Airport Corporation, ha dichiarato: “Questa è una grande opportunità offerta ai passeggeri per plasmare il futuro del volo. Noi siamo costantemente impegnati a migliorare l’esperienza dei viaggiatori nel nostro scalo, e questa sperimentazione ci permetterà di testare e perfezionare la nuova tecnologia in modo da rendere il check-in e i processi di imbarco più efficienti e sicuri in un futuro molto vicino.”

 

 

Ultime notizie

Il 2017 segna una tappa importante per Amadeus: la tech company del mondo travel compie infatti 30 anni di attività, essendo stata fondata il...
Trenitalia

È scaricabile dagli store Apple e Google la nuova versione dell’app Trenitalia con più funzioni e servizi disponibili per clienti.Nella release sono state sviluppate...

Media Partnership