Gli Europei di calcio del 2020 saranno la prima edizione del torneo in 60 anni di storia a non avere un paese ospitante: le partite si disputeranno tra giugno e luglio in 13 diverse città europee con semifinali e finali in programma allo stadio Wembley di Londra. Tra le città designate c’è anche Roma che ospiterà tre partite della fase a gironi e un quarto di finale.

Una formula che porterà molti tifosi a viaggiare per seguire la propria squadra nazionale e in cui Booking.com ha visto un’opportunità: è infatti della scorsa settimana la notizia che il portale del gruppo Priceline sarà partner ufficiale della manifestazione per la prenotazione di alberghi e di attrazioni a partire dalla fase di qualificazione.

Il contratto, della durata di 4 anni copre 10 competizioni fra squadre nazionali e oltre 500 partite (sono incluse ad esempio anche la Fifa World Cup e le competizioni destinate a Under 21 e al calcio femminile).

Guy-Laurent Epstein, direttore marketing dell’Uefa ha spiegato le ragioni dell’accordo: “Per milioni di tifosi di calcio fare qualche giorno di vacanza lontano da casa è parte integrale dell’esperienza dell’evento. Il modo in cui i tifosi pianificano il viaggio negli ultimi anni è cambiato e quest’accordo con quello che è il leader di mercato nei servizi di ospitalità faciliterà i fan nel pianificare l’incredibile evento sportivo e culturale che ci accingiamo ad organizzare in 13 diverse città europee”

Ultime notizie

Continua l’espansione nel mercato Horeca di Zucchetti, che rafforza il suo ruolo di leader con l’acquisizione di Simple Booking, booking engine e channel manager per hotel di...
alitalia lufthansa

Come da copione, incurante della scure dell'Antitrust europeo, il governo ha approvato in Consiglio dei ministri il decreto legge che posticipa ad ottobre la...

Media Partnership