Concorde, il ritorno. La Nasa al lavoro sul nuovo progetto

Concorde, il ritorno. La Nasa al lavoro sul nuovo progetto

Concorde
Il Concorde ha smesso di volare nel 2003

A volte ritornano… supersonici: la Nasa è al lavoro sul progetto del ‘nuovo Concorde‘. Rimasta orfana nel 2003, anno dell’uscita di scena dell’anglo-francese Concorde, l’agenzia spaziale americana non ha mai smesso di impegnarsi nel campo dell’aviazione civile supersonica.

E ora sceglie un team di aziende guidato dalla Lockheed Martin Aeronautics Company per la progettazione preliminare di un nuovo aereo supersonico per il trasporto passeggeri, l’aereo sperimentale QueSST. L’erede del Concorde dovrà rispondere a diversi requisiti ‘moderni’: bassi consumi di carburante, emissioni ridotte, ma soprattutto limitare al minimo il bang supersonico, il boato emesso dai corpi che superano la velocità del suono. Attraverso il programma New Aviation Initiative la Nasa e il su team svilupperanno perciò il primo progetto di una serie di aeromobili supersonici ‘silenziosi’ basati appunto sulla tecnologia QueSST (Quiet Supersonic Technology).

Come riporta il Sole 24 Ore, oltre a Lockheed Martin al progetto partecipano come subcontractor anche la GEAviation di Cincinnati e la californiana Tri Models Inc., che nei prossimi 17 mesi riceveranno dalla Nasa 20 milioni di dollari per la fase di startup del progettuale degli aerei.

Alla fine del lavoro verrà realizzato un progetto di massima e un design preliminare dell’aeromobile testabile in una galleria del vento. Quindi si passerà alla fase successiva, ovvero la progettazione dettagliata, la costruzione del prototipo e il test in volo.

Ultime notizie

Con la proliferazione di nuove tecnologie e l’evoluzione delle esigenze e delle aspettative dei viaggiatori d’affari, i travel manager hanno difficoltà a gestire programmi...

Franco Gattinoni ieri ha abbandonato il suo tradizionale aplomb e ha convocato una conferenza stampa per smentire con maggiore forza le notizie che, secondo...

Media Partnership