CWT e prenotazioni voli aerei: le donne giocano d’anticipo e risparmiano rispetto...

CWT e prenotazioni voli aerei: le donne giocano d’anticipo e risparmiano rispetto agli uomini

di -
L'ultima ricerca CWT rivela che le donne anticipano a 1,9 giorni prima la prenotazione dei voli, e risparmiano rispetto ai viaggiatori uomini
L'ultima ricerca CWT rivela che le donne anticipano a 1,9 giorni prima la prenotazione dei voli, e risparmiano rispetto ai viaggiatori uomini

Lo dimostra l’ultima ricerca condotta da Carlson Wagonlit Travel: le donne anticipano a 1,9 giorni prima la prenotazione dei voli, e risparmiano rispetto ai viaggiatori uomini. Dalla ricerca di CWT, condotta su 6,4 milioni di transazioni di prenotazioni aeree, risulta infatti che le donne pagano i biglietti aerei in media circa il 2% in meno rispetto agli uomini.

I risultati completi dello studio sono stati pubblicati da CWT in un White Paper dal titolo Gender differences in booking business travel: advance booking behavior and associated financial impact. Le implicazioni economiche di questi comportamenti sono significative. Per aziende con 1.000 viaggiatori, per esempio, la differenza, e quindi il potenziale risparmio, equivale quasi a 50 mila dollari l’anno. Che sale a un milione di dollari se si considera una base di 20 mila dipendenti viaggianti.

Altre evidenze includono il fatto che le persone tendono a prenotare in maggiore anticipo quanto più sono avanti con gli anni. Al contrario, all’aumentare della frequenza con cui viaggiano, tendono in media a prenotare i voli più vicino alla data di partenza. È interessante, poi, notare che il divario di genere scompare quasi tra i viaggiatori più frequenti.

“Questo tipo di analisi apre a un’ampia gamma di opportunità di personalizzazione – sottolinea Catalin Ciobanu, Senior Director Data & Analytics di CWT Solutions Group – L’analisi può essere infatti applicata a molti altri tipi di segmentazione, come l’area geografica, il canale di prenotazione utilizzato o la business unit aziendale di appartenenza”. In ultima analisi più si conoscono le abitudini dei viaggiatori più si è in grado di migliorare la loro esperienza. E rendere la gestione del business travel più efficace.

Ultime notizie

Chi ha detto che l'aeroporto non è un posto per dormire? Skyscanner.it ha selezionato dieci piccoli e geniali capsule hotel all’interno degli aeroporti dove, in...

Babaiola, community di viaggiatori LGBT con oltre 19 mila viaggiatori iscritti, ha lanciato la propria campagna di crowdfunding con l'obiettivo di raccogliere 60mila euro.I fondi...

Media Partnership