Eurostat, Italia terza in Ue per le presenze in hotel. Ma si...

Eurostat, Italia terza in Ue per le presenze in hotel. Ma si poteva fare di più

di -
eurostat
Secondo i dati Eurostat, il numero dei pernottamenti negli hotel dell'Ue è in costante aumento dal 2009

Arrivano i dati Eurostat relativi alle presenze negli hotel dell’Ue nel 2016, che vedono l’Italia in terza posizione. Durante lo scorso anno, il numero di presenze è cresciuto del 2% rispetto al 2015, arrivando a quota 2,8 miliardi e registrando un costante aumento dal 2009. Il primo Paese in classifica è la Spagna (454 milioni di presenze, +7,8%) seguita dalla Francia (395 milioni, -4,6%, per l’allarme terrorismo) e dall’Italia (395 milioni, +0,5%). Rispetto al forte segno più messo a punto dalla Spagna, la performance dell’Italia, appena positiva, lascia un po’ di amaro in bocca. Si poteva e si può fare di più. Nelle posizioni seguenti delle top five, Germania (390 mln, +2,8%) e Regno Unito (292 mln, -4,5%).

Eurostat evidenzia anche che il numero dei pernottamenti nel 2016 è aumentato in quasi tutti gli Stati membri per i quali sono disponibili i dati. Le crescite maggiori sono relative a Bulgaria (+17,9%) e Slovacchia (+16%), seguite da Polonia (11,8%) e Cipro (+10,9%).

Per quanto riguarda l’Italia, ad alimentare la crescita sono state soprattutto le presenze dei turisti non residenti nel Paese, che hanno raggiunto i 196 milioni.

Ultime notizie

Chi ha detto che l'aeroporto non è un posto per dormire? Skyscanner.it ha selezionato dieci piccoli e geniali capsule hotel all’interno degli aeroporti dove, in...

Babaiola, community di viaggiatori LGBT con oltre 19 mila viaggiatori iscritti, ha lanciato la propria campagna di crowdfunding con l'obiettivo di raccogliere 60mila euro.I fondi...

Media Partnership