Fiavet, questione Spesometro: obiettivo estendere al 2016 l’estensione per importi fino a...

Fiavet, questione Spesometro: obiettivo estendere al 2016 l’estensione per importi fino a 3.600 euro

di -
Jacopo De Ria
Jacopo De Ria

L’Agenzia delle Entrate ha concesso alle Imprese di Viaggi e Turismo, per gli esercizi dal 2012 al 2015, la possibilità di escludere dalla comunicazione obbligatoria “Spesometro” tutte le operazioni attive in regime 74-ter di importo inferiore a 3.600,00 euro. Attualmente la stessa non è però prevista per le operazioni relative allo scorso anno, la cui scadenza di invio fissata al prossimo 10 aprile (contribuenti IVA mensili) e 20 aprile (contribuenti IVA trimestrali). In una nota, Fiavet Nazionale comunica che questa è una “Questione su cui l’ufficio fiscale di Fiavet Nazionale (Federazione Italiana Associazioni Imprese Viaggi e Turismo) è intervenuto per far sì che l’estensione venga applicata anche al periodo di imposta 2016, attivandosi come accaduto nel 2012 per raggiungere un analogo e felice epilogo. Il Presidente, Jacopo De Ria, si ritiene cautamente ottimista, rammentando che Fiavet è da sempre schierata in prima linea per tutelare gli interessi dei propri associati e della categoria, in ogni istanza, annunciando che a breve verranno intraprese importanti iniziative sul tema del Turismo”.

Ultime notizie

Nonostante le vicende che negli ultimi mesi hanno rischiato di decretarne la chiusura in Italia, il business di Flixbus continua a crescere: quest'anno gli...
Ryanair

Ryanair ha annunciato l’ampliamento dei voli in coincidenza dall’aeroporto di Milano Bergamo, il servizio lanciato il 3 luglio scorso. 25 rotte in piú tra cui...

Media Partnership