Si torna a parlare di Flixbus a proposito dei lavori in corso alla Commissione V del Parlamento per la conversione in legge del decreto del governo n° 50 del 24 aprile 2017 che conteneva la norma per il salvataggio della startup.

Andrea Incondi Flixbus
Andrea Incondi, Managing director di Flixbus Italia

Tra i diversi emendamenti al testo di legge (potete leggerli tutti qui), infatti, ve ne sono alcuni che chiedono l’abolizione della norma salva Flixbus e che saranno votati in Parlamento poiché la Commissione ne ha dichiarato l’ammissibilità. Se dovessero passare tornerebbe d’attualità il rischio chiusura in Italia per Flixbus.

Andrea Incondi, Managing Director di FlixBus Italia, non ci sta a rivivere l’incubo dell’ultimo mese: “Al governo chiediamo coerenza. Di nuovo chi sceglie di investire in Italia rischia di essere tenuto in scacco da giochi di potere al servizio di consorterie locali. Dopo la nota molto chiara dell’Antitrust, dopo il provvedimento inserito nel decreto del Governo, di fronte a questi nuovi interventi parlamentari ‘di amici degli amici’ siamo sicuri che il Governo terrà il punto e farà valere gli impegni presi e ai quali finora ha dato seguito. Ne va, ancora una volta, della credibilità di questo Paese.”

 

Ultime notizie

Il turismo in Slovenia continua a crescere: nei primi cinque mesi del 2017 il Paese ha registrato un incremento degli arrivi dall’Italia del 7,58%, risultato che va...

La startup francese di turismo collaborativo, NightSwapping, portale che permette lo scambio di ospitalità tra i membri della community, realizza la sua prima fusione comprando...

Media Partnership