Francia, treni sempre più veloci e più economici

Francia, treni sempre più veloci e più economici

di -
francia-treni
In Francia cresce l'offerta di treni ad alta velocità offerti a prezzi sempre più economici

In Francia i treni diventano sempre più veloci ed economici. Il 2 luglio la Francia inaugura infatti la nuova linea del TGV Atlantique, il nuovo tratto ad alta velocità da 300 chilometri all’ora che si snoda tra Tour e Bordeaux. Saranno quindi sufficienti 2 ore e 4 minuti per coprire i poco meno di 600 chilometri che separano la stazione Montparnasse di Parigi dalla Saint-Jean di Bordeaux, rinnovata per accogliere i nuovi servizi TGV di Sncf.

Già oggi la linea ferroviaria tra Parigi e Bordeaux permette velocità di punta di 220 chilometri orari e il vantaggio dato dall’apertura della nuova tratta non riguarda solo il risparmio di un’ora e 10 minuti circa di tempo, ma anche il fatto che il nuovo tracciato permetterà di decongestionare quello esistente, raddoppiando la frequenza dei collegamenti e ampliando le possibili coincidenze con i treni regionali. Inoltre, se a partire da luglio spariranno i collegamenti low cost iDTGV lungo l’asse atlantico, e da dicembre su quello mediterraneo verso Lione-Marsiglia-Nizza, per rendere accessibili le tariffe scontate dei treni iDTGV anche sui treni ad alta velocità, i biglietti low cost iDTGV saranno sostituiti da una tariffa scontata Prem’s, offerta su tutti i collegamenti ai clienti che prenotano con molto anticipo.

In ogni caso la rivoluzione ferroviaria nell’Ovest della Francia è cominciata lo scorso 11 dicembre, con l’apertura della linea TGV Océane da Parigi verso Le Mans, Rennes e Nantes che ha portato anche al debutto i nuovi convogli TGV Euroduplex a due livelli: treni da 30 milioni di euro, che possono trasportare 556 passeggeri, e raggiungere i 320 km/h.

Oltre a dotazioni di sicurezza di ultima generazione, questi nuovi treni offrono ai viaggiatori prese elettriche per ricaricare smartphone e computer, wifi gratuito, schermi interattivi per le comunicazioni di bordo, e un sistema di raccolta differenziata dei rifiuti.

Ultime notizie

alitalia

Il 21 luglio è il giorno in cui si chiude la "data room" per Alitalia e si avvia la fase delle offerte non vincolanti....

Dall’Internet point di un rifugio delle Dolomiti Michele Cividin e Andrea Sodomaco, entrambi appassionati di montagna e di tecnologie web, più di 10 anni...

Media Partnership