Non solo outlet e shopping, ma anche intrattenimento con esperienze radicate nel territorio, quali visite a cantine, eventi e mostre. E’ quanto offre, alle porte di Brescia, il Franciacorta Outlet Village di Land of Fashion ai suoi oltre 4,5 milioni di visitatori annui, di cui il 15% stranieri, principalmente da Germania, Russia e Israele, a solo 50 minuti da Milano e 30 minuti dal lago di Garda, una delle mete preferite dai turisti provenienti da tutta Europa.
All’info point del centro, che riunisce 160 negozi di moda e design, si può anche prenotare un wine tour ad una delle centosette cantine aderenti al Consorzio Franciacorta. Il wine tour parte ogni giorno alle 14,00 e fa ritorno all’outlet alle 16,00, in tempo per riprendere eventualmente la navetta brandizzata Land of Fashion che quotidianamente effettua il servizio di collegamento con il centro di Milano.

Legame con il territorio

Monica Crescenti

” Vogliamo legarci alle unicità del nostro territorio e promuoverne una conoscenza approfondita, come abbiamo fatto per The Floating Piers di Christo nel 2016, quando abbiamo accompagnato oltre 98mila turisti sul lago d’Iseo a vedere l’opera – spiega Monica Crescenti, Marketing Specialist di Franciacorta Outlet Village .- Il calendario delle attività 2017 si sta delineando e punta agli eventi consolidati, in sinergia con l’agenda delle attrazioni locali “.
Per essere concreti: dal 10 al 17 febbraio prossimo Franciacorta Outlet Village è partner ufficiale del Festival Internazionale di Luci CidneOn al Castello di Brescia e a giugno invece del Festival d’Estate in Franciacorta.
Tutto questo a conferma del dna di Land of Fashion, cioè lo stretto legame con l’identità dei luoghi dove sono situati i 5 outlet village del brand Land of Fashion: oltre al Franciacorta Viilage, Palmanova, Valdichiana, Puglia e Mantova.

Esperienza unica

Tra le cantine visitabili, prenotando un wine tour direttamente all’outlet, si distingue “Villa Franciacorta” a Monticelli Brusati, creata dalla famiglia Bianchi, una tra le più rappresentative della Franciacorta Doc, con 37 ettari di terreno di proprietà, dove il remuage è fatto ancora mano. Il complesso comprende un tipico borgo lombardo del 1500, con un agriturismo di 22 appartamenti, con anche annesso un ristorante. Le cantine sono scavate all’interno della collina che sovrasta l’azienda, con i filari a terrazze. La naturale umidità della roccia offre al riposo e all’invecchiamento delle bottiglie le condizioni naturali ideali per il metodo della rifermentazione in bottiglia. L’azienda produce solamente spumanti Franciacorta millesimati con le uve Chardonnay, Pinot Nero e Pinot Bianco.

Luciano Riella

Ultime notizie

Vueling organizza un Open Day per la selezione di nuovo personale in Italia: la compagnia low cost spagnola terrà le selezioni il 28 febbraio...

Chissà se il merito è dell'attesa per le Olimpiadi Invernali: i dati del Gruppo Expedia rivelano una crescita a doppia cifra della domanda nelle località sciistiche italiane...

Media Partnership