Gattinoni entra nel mondo dei consulenti di viaggio ma non lo fa sviluppando una propria rete come altre realtà del mercato. Lo fa invece acquisendo una società già affermata, giudicata la più valida sul mercato italiano.

Si tratta di Lab Travel Group, azienda cuneese di proprietà della famiglia Barroero e che presidia il mercato con il marchio Euphemia Personal Voyager, una rete di 72 consulenti di viaggio meglio noti come “Personal Voyager”.

L’accordo di partnership prevede l’ingresso di Gattinoni nell’azionariato della società con una quota iniziale del 30% che potrà crescere nel prossimo futuro.

Grazie a questo accordo il gruppo Gattinoni offrirà ai Personal Voyager di Euphemia le proprie piattaforme tecnologiche, tre linee di prodotto, la collaborazione con le Divisioni Business Travel, Incentive&Event, Communication e, naturalmente, le proprie sedi.

Spiega Franco Gattinoni, presidente del gruppo omonimo: “Per presidiare in modo qualitativo il mondo della distribuzione, abbiamo siglato un accordo con la più valida squadra di consulenti turistici, la cui professionalità in ambito commerciale è ampiamente riconosciuta. I Personal Voyager di Euphemia vantano un’esperienza di vendita almeno decennale maturata in veste di titolari o dipendenti di agenzie di viaggio tradizionali. Noi offriremo loro i nostri servizi, fatti di costanti investimenti, sia sul piano tecnologico sia su quello del prodotto, così che possano potenziare capillarmente il loro lavoro. La gestione del progetto rimarrà all’attuale management mentre il nostro ruolo potrà crescere nel tempo. E’ un progetto di lungo periodo che ci permette di presidiare un segmento di mercato che si sta gradualmente affermando e che aiuteremo a crescere con la nostra esperienza e servizi”.

Attivi dal 2009, i 72 Personal Voyager di Euphemia hanno fatto viaggiare più di 40.000 famiglie italiane, garantendo un servizio confortevole, personalizzato e discreto. I Personal Voyager di Euphemia, infatti, ricevono i clienti su appuntamento, presso uffici facilmente accessibili nel centro delle principali città o si recano direttamente a casa dei clienti.

Ezio Barroero, presidente di Lab Travel Group racconta come è nato il progetto: “Sul mercato degli agenti di viaggio ci sono molte persone valide con esperienza anche 20ennale che hanno chiuso l’agenzia per la sola colpa di non riuscire a seguire le incombenze amministrative di questo mestiere. Noi diamo loro una seconda occasione in cui non devono occuparsi di contabilità, contratti e assicurazioni e possono concentrarsi sulla vendita dei viaggi. Il modello di business prevede che l’agente non paghi nulla in ingresso, neanche le telefonate e poi condivida una quota delle proprie commissioni. Per questo motivo possiamo crescere molto lentamente, non più di 7-8 nuovi ingressi all’anno. L’ingresso di Gattinoni in Lab Travel offre piena garanzia di prospettive future, grazie agli importanti investimenti tecnologici e alla capacità e professionalità dei suoi uomini”.

Ultime notizie

Nuovo hotel per Best Western Italia in Trentino.: fa il suo ingresso nel gruppo, Best Western Hotel Adige, struttura 4 stelle con 63 camere dislocate su 3 piani.«Entrare nel network Best Western è...

TrekkSoft, fornitore di servizi software per tour operator e destinazioni, ha inaugurato la sua prima sede italiana a Milano in Via Barnaba Oriani 1.L’obiettivo principale è consolidare l’attenzione...

Media Partnership