Il Governo boccia la legge toscana sugli affitti brevi

Il Governo boccia la legge toscana sugli affitti brevi

di -
Firenze
Firenze

Il Governo ha deliberato di impugnare davanti alla Corte costituzionale la nuova legge sul turismo varata dalla Regione Toscana il 20 dicembre dopo un lungo cammino fatto di scontri e polemiche: da una parte il colosso degli affitti online di case private ai turisti, la società californiana Airbnb, dall’altra gli albergatori. La decisione del consiglio dei ministri – riporta Toscana TV – è motivata dal fatto che alcuni tratti della legge, in particolare l’articolo 70 che regola le locazioni turistiche stabilendo quando questa attività diviene ‘impresa’, invadono la competenza esclusiva dello Stato e violano così l’articolo 117 della Costituzione. Ora il governo ha 60 giorni per proporre il ricorso dinanzi all’Alta Corte, aprendo un contenzioso che potrebbe durare a lungo. La Regione può in questo lasso di tempo modificare il testo conteso facendo così decadere il motivo del ricorso.