Grecia, la tecnologia SITA nei piani di sviluppo di 14 aeroporti

Grecia, la tecnologia SITA nei piani di sviluppo di 14 aeroporti

di -
sita-grecia
La tecnologia SITA sarà impiegata in 14 aeroporti in Grecia

La tecnologia common-use terminal equipment (CUTE) di SITA entra a far parte dei piani di sviluppo dei 14 aeroporti della Grecia in concessione per 40 anni a Fraport Greece. I progetti per far decollare gli scali ellenici prevedono un investimento sulle strutture di 330 milioni di euro fino al 2020. La tecnologia SITA punta a fornire alle compagnie aeree un sistema operativo con cui lavorare senza intoppi, condividendo desk per il check-in, chioschi e aree di imbarco che ogni vettore potrà utilizzare accedendo al proprio sistema.

“La tecnologia CUTE – spiega David Bakker, presidente SITA Europa – permette a qualsiasi compagnia aerea di accedere rapidamente e utilizzare i propri i sistemi da ognuno degli aeroporti, aiutando Fraport Greece a migliorare le operazioni delle compagnie e, indirettamente, l’esperienza di viaggio dei loro passeggeri”.

“In tutto il mondo gli aeroporti con una buona gestione sono anche motori per l’economia per il territorio e le comunità – fa notare Alexander Zinell, ceo di Fraport Greece -. Il nostro obiettivo è quello di rendere i 14 aeroporti dei punti d’accesso moderni e competitivi capaci di supportare la crescita dei territori e dell’industria del turismo dell’intero Paese. La tecnologia giocherà un ruolo centrale nel realizzare il nostro obiettivo di migliorare l’esperienza dei passeggeri e SITA è un partner chiave per offrire le soluzioni all’avanguardia di cui abbiamo bisogno”.