Il metasearch per case vacanza HomeToGo ha raggiunto il traguardo dei 10 milioni di offerte indicizzate sul proprio sito a soli 3 anni dalla nascita. Questo grazie a oltre 250 provider diversi che riescono a offrire una panoramica completa del mercato.

Presente in 12 Paesi europei la startup ha iniziato l’anno scorso la propria espansione internazionale in Australia, in Russia e negli Stati Uniti mentre quest’anno è sbarcata in Messico con l’intensione di proseguire l’espansione verso tutti i paesi di lingua spagnola.

“L’espansione di HomeToGo in America Latina, così come l’incremento costante del numero di alloggi vacanza e lo sviluppo di nuove funzionalità per i nostri clienti, è un passo chiave nel facilitare l’organizzazione delle proprie vacanze ai viaggiatori di tutto il mondo”, spiega Patrick Andrae, CEO e co-fondatore di HomeToGo. “Il continuo sviluppo del nostro prodotto dimostra il nostro impegno nel voler offrire i migliori risultati di ricerca personalizzati su misura delle esigenze dei nostri utenti”.

Di recente il metamotore ha lanciato la propria app, per iOS e Android che permette una visualizzazione dei risultati più mobile friendly: ad esempio tutti gli alloggi trovati possono essere salvati su una lista dei preferiti senza la necessità di creare un profilo utente. In questo modo, si facilita una visualizzazione dei risultati che incontra l’interesse dell’utente e si incoraggia una ricerca personalizzata e trasparente. Inoltre, l’utente può condividere e editare la lista dei preferiti con amici e famiglia.

 

Ultime notizie

Bar e ristoranti si confermano il volano della ripresa dei consumi delle famiglie italiane. Questa una delle principali evidenze emerse dall'ultimo Rapporto Ristorazione della Fipe...
Airbnb

Dura replica di Airbnb alla notizia che l’Aula del Pirellone ha approvato il 17 gennaio scorso la legge che introduce il Codice Identificativo di...

Media Partnership