Sono ormai lontani i tempi in cui alberghi e centri congressi venivano considerati un corollario all’evento, semplici scatole di un prodotto più grande e complesso.

Oggi le location, sviluppando sinergie con amministrazioni e stake holders o puntando su precise fette di mercato, sono diventate parte integrante nella produzione di eventi.

Non solo location, ma anche interi Comuni e destinazioni hanno puntato forte sul mercato mice per far crescere il proprio territorio, attraverso l’indotto ma anche grazie all’eredità di conoscenza e infrastrutture che le grandi manifestazioni lasciano dietro di sé.

Partirà da qui la tavola rotonda “Destinazioni, hotel e location: da contenitori a contenuto” che si svolgerà Mercoledì 13 Settembre dalle ore 11.00 alle 12.30, presso gli East End Studios di Milano nel corso di Digital Mice – Next Season by Qt, evento che vede anche Webitmag come media partner.

Content Partner del seminario sarà Meliá Hotels International che presenterà la case history di Magaluf, quartiere di Mallorca famoso per la movida, dove la catena spagnola ha investito più di £200m (US$254m) tra il 2011 e il 2018, riqualificando diversi hotel, aprendo il Palau de Congressos e partecipando – con la Calvia city hall e il Balearic Government – alla costruzione di un nuovo albergo e di uno shopping mall.
L’obiettivo è di intercettare un turismo di qualità con un progetto teso a riqualificare un intero territorio.

A moderare il seminario sarà Carla Solari, partner della testata Italiaconvention.it

In un momento in cui il turismo genera numeri impressionanti, ma l’incidenza sul PIL non è all’altezza di altri settori merceologici, ecco che la produzione di eventi legati al territorio può essere una molla importante, in ottica promozionale, di consumi e di occupazione. Per far questo ci vogliono però professionisti, che oltre ad amare il proprio territorio, sappiano gestire la grande macchina degli eventi. A loro si rivolge il progetto Made in Event, che vedrà la luce nel giugno 2018, ma il cui ideatore, Manuel Olivero presenterà in anteprima nazionale.

Tra le destinazioni cresciute grazie agli eventi il Comune di Esino Lario che nel 2016 ha ospitato oltre 1000 persone per il raduno mondiale di Wikipedia. A distanza di un anno Pietro Pensa, Sindaco del Comune in provincia di Lecco, ci racconterà cosa è cambiato.

Per crescere una destinazione ha bisogno di strutture all’altezza. Ecco allora tre esempi di venue per eventi e congressi dove convivono diverse anime:

L’Isola di San Servolo a Venezia, l’antico convento benedettino che dopo un profondo restauro oggi è uno tra i principali centri congressuali, culturali e di formazione della città di Venezia. Presente l’amministratore unico Andrea Berro.

Il Palariccione, in grado di ospitare nei suoi spazi oltre 1300 persone si pone come punto di incontro urbano nel pieno centro di una città convention friendly, dove modularità, design e divertimento si fondono per dare vita a grandi eventi fuori dagli schemi. Presente la Responsabile Commerciale Laura Colonna.

Fidenza Village, destinazione dove lo shopping è diventato una vera e propria esperienza che attrae turisti da tutto il mondo con una folta rappresentanza asiatica.
Aperto anche agli eventi aziendali, il Villaggio sito tra Milano e Bologna è diventato un vero e proprio punto di riferimento. Presente Silvia Tagliaferri, Tourism Director di Fidenza Village, Value Retail.

Infine il punto di vista di una storica agenzia di eventi che nel cuore di Milano ha dato vita al suo hub per eventi. Ne parlerà Isabella Maggi, Direttore Marketing e Comunicazione Gattinoni Communication.

Iscrizioni e programma completo dell’evento su www.digital-mice.com

Ultime notizie

Delta Air Lines ha aggiunto il servizio di auto check-in alla sua app Fly Delta per semplificare questa procedura ai suoi passeggeri e facilitare l’accesso...

International Airlines Group (IAG) introdurrà un “distribution technology charge” pari a 9,5 euro per ciascun segmento di una prenotazione aerea delle compagnie Iberia e British...

Media Partnership