Il (cauto) ottimismo dei travel manager secondo AirPlus

Il (cauto) ottimismo dei Travel Manager secondo AirPlus.
Il (cauto) ottimismo dei Travel Manager secondo AirPlus.

Cresce, anche se di pochi punti percentuali, l’impatto positivo sulle trasferte di lavoro secondo le aziende, dal 14% al 18%.E oltre un terzo dei travel manager, il 35%, pensa che i viaggi nel corso del 2015 cresceranno, erano il 31% nel 2014, anche se la maggioranza, il 41%, erano il 53% lo scorso anno, pensa che non cambierà molto, e il 17% è invece pessimista sulla crescita dei viaggi. Lo dice la decima edizione della AirPlus Travel Management Study che, sottolinea anche, come i travel manager del Nord America, il 46%, sono i più ottimisti, seguiti da quelli asiatici, al 44%, e gli europei, al 32%.

In Italia la maggioranza non prevede grandi cambiamenti rispetto al 2014,  anche se si evince un cauto ottimismo:“La ricerca 2015 mette in evidenza la relazione esistente tra il quadro economico di un paese e le aspettative dei travel manager riguardo ai viaggi d’affari – ha detto Diane Laschet, ad di AirPlus International Italia -. Nonostante la crisi economica caratterizzi ancora diverse regioni del mondo, su scala globale un numero crescente di travel manager prevede che la situazione economica avrà un impatto positivo sui viaggi d’affari rispetto al 2014”.