L'Italia è protagonista del WTM 2017 già dalla cartellonistica pubblicitaria

Il Word Travel Market 2017 ha aperto i battenti all’Excel di Londra: la manifestazione vede per il primo anno la destinazione Italia come premier partner: alle 9 del mattino il taglio del nastro inaugurale ha visto protagonisti Simon Press, senior exhibitor director della manifestazione e Fabio Maria Lazzerini, membro dell’Enit e Chief commercial officer di Alitalia.

Il ministro Dario Franceschini ha inaugurato con l’ambasciatore in terra britannica Pasquale Terracciano lo stand italiano, situato a destra dell’ingresso principale dell’Excel. Un’opportunità per la destinazione Italia e per gli oltre 230 espositori ospitati dall’Enit.

L’Italia intende promuoversi attraverso il suo patrimonio culturale e attraverso le iniziative di turismo tematico che variano di anno in anno: dopo il 2016 che è stato l’anno dei cammini e il 2017 che è stato l’anno dei orghi, avremo il 2018 dedicato all’enogastronomia e il 2019 focalizzato sul turismo lento.

Secondo uno studio divulgato nel corso della giornata inaugurale l’Italia è al primo posto nella lista dei paesi che i viaggiatori vorrebbero visitare nel prossimo futuro: dalla ricerca “Be-Italy”, condotta da IPSOS per ENIT con l’obiettivo di indagare il brand Italia in 18 Paesi del mondo, emerge che il 37% degli intervistati ha risposto “Italia” alla domanda “Dove andresti in vacanza se vincessi un viaggio?”: una percentuale che mette il Belpaese al primo posto, davanti a Stati Uniti e Australia (scelti rispettivamente dal 32 e 31%), e che dimostra una volta di più come l’Italia eserciti un fascino unico sui viaggiatori stranieri.

Sempre secondo la ricerca IPSOS “Be-Italy”, i turisti stranieri mettono l’Italia al primo posto per qualità della vita, creatività e inventiva, mentre l’offerta enogastronomica rappresenta ormai una primaria motivazione di viaggio (è citata dal 48% degli intervistati), sullo stesso livello di città d’arte e monumenti (scelti rispettivamente dal 49 e dal 48%). La cucina, del resto, è il primo aspetto che viene associato all’Italia (secondo il 23% degli intervistati), seguita a debita distanza da monumenti e moda (entrambi al 16%): un risultato che conferma i dati di Food Travel Monitor, secondo cui l’Italia è al primo posto al mondo come destinazione enogastronomica.

Domenico è giornalista e consulente in web marketing nei settori del turismo, dell'enogastronomia e dell'organizzazione di eventi. Iscritto all'Odg dal 2001, è editor di Webitmag - web in travel magazine da aprile 2015 e direttore editoriale di Qualitytravel.it da settembre 2017 Laureato in economia aziendale in Bocconi, in passato è stato digital project manager di progetti editoriali b2b di successo e di alcune delle più importanti manifestazioni in Italia su turismo e meeting industry

Ultime notizie

Costa Crociere conferma la propria politica commerciale per spingere sempre più la prenotazione anticipata sulle vendite per l’autunno-inverno 2018 con la nuova promozione “Raddoppia...

TAP Air Portugal ha ricevuto il suo primo Airbus A320neo, una consegna che rientra nell’obiettivo di ampia modernizzazione della flotta al proprio servizio.L’arrivo a...

Media Partnership