Lago d’Iseo, Christo porterà 3 milioni di euro al giorno

Lago d’Iseo, Christo porterà 3 milioni di euro al giorno

di -
Il progetto di The Floating Piers di Christo
Il progetto di The Floating Piers di Christo

Al Lago d’Iseo Christo “regalerà” 3 milioni di euro al giorno. The floating piers, la passerella di 3 chilometri dell’artista bulgaro che dal 18 giugno al 3 luglio unirà Sulzano all’isolotto di Montisola porterà sul Lago 49 milioni di euro, una media di 3 milioni al giorno. Senza considerare il value brand del lago, che arriverà a 5 miliardi di euro. Sono le stime di Massimo Feruzzi, amministratore unico di Jfc, la società di marketing che fra interviste, calcoli e prenotazioni ha fatto ‘i conti in tasca’ al lago bresciano in quanto location per la Land art.

E sono conti piuttosto precisi, perché a fronte di 249.360 turisti previsti, di cui 218mila newcomer, il fatturato complessivo del ricettivo, inclusi hotel e case in affitto, “arriverà a 13 milioni e 492 mila euro – spiega Feruzzi – Nei conti correnti di bar e ristoranti entreranno 18 milioni e 203 mila euro, trasporti e servizi pubblici ne fattureranno oltre 5 milioni, il commercio 6 e le cantine della Franciacorta 5 milioni e 850 mila”.

Al momento, riporta Il Corriere della Sera, l’indice di occupazione delle camere è pari al 78,8% per un prezzo medio di 168,40 euro. Un po’ meno negli  agriturismi (84 euro), già occupati per il 92,6%, ma in generale si nota un aumento del 38,2% nelle strutture ricettive e del 27,6% in quelle extra-alberghiere. Ma da dove arriva questa sorta di manna turistica? Naturalmente Feruzzi ha la risposta: per il 29,3% dalla Germania, per il 13,8% si tratta di turismo nostrano, per il 13,2% olandese, e a seguire, da Gran Bretagna (8,4%) e Usa (7,8%). Insomma, il matrimonio fra l’Iseo e l’arte contemporanea s’ha (proprio) da fare.