Guai in vista per Uber a Londra: a maggio scorso la licenza di trasporto era stata rinnovata per soli 4 mesi anziché 5 anni, ora arriva la notizia della revoca definitiva. L’agenzia dei trasporti di Londra ha infatti deciso che non rinnoverà ulteriormente il permesso a un servizio ritenuto non adatto alla città.

Sull’argomento è intervenuto anche il sindaco di Londra Sadiq Khan che, come riporta La Stampa, ha precisato: “Tutte le compagnie operanti a Londra devono rispettare le regole e rispondere ai più alti standard, in particolare per quanto riguarda la sicurezza dei clienti anche quando si offre un servizio innovativo”.

La società ha 21 giorni di tempo per fare ricorso ed è intenzionata a presentarlo: in questo modo potrà garantirsi la prosecuzione del servizio almeno fino a sentenza definitiva, scongiurando il blocco dal prossimo 1° ottobre.

Uber, che è attiva a Londra con oltre 40mila autisti, già da qualche anno era finita nel mirino dei tassisti, driver dei celebri “black cab”: a febbraio 2016 in 8mila avevano bloccato la città per protestare contro l’app di car pooling.

Ultime notizie

Questa rubrica raccoglie ogni settimana i migliori 10 articoli sul turismo pubblicati da altre testate e che meritano di essere lettiFactorYmpresa, i 10 progetti...
Futura Vacanze

È un andamento più che positivo quello che si riscontra sino ad ora per l’estate 2018 di Futura Vacanze. E proprio per continuare a offrire...

Media Partnership