Nasce come filiale di Colony Viaggi, agenzia di San Marino specializzata in viaggi di nozze, una nuova adv dedicata esclusivamente al segmento Lgbt.

Parliamo di “Travel Out“, un progetto ideato da Alejandro Manjarez, fondatore dell’agenzia:  “Ora che finalmente in Italia sono possibili le unioni civili e, considerato la mia esperienza personale nel mondo di viaggi di coppia, mi sono proposto di creare un marchio ad hoc per le coppie gay, sia nuove sia di lunga durata”

14523291_1625829227716315_6585517154262982400_nAlejandro Manjarez, messicano di origine con laurea in relazioni internazionali vanta un’esperienza più che ventennale nel settore organizzazione viaggi: apre nel 1989 un’agenzia di viaggi a Puebla, crea nel 1995 il marchio d’incoming per il mercato italiano in Messico e fonda la Colony Viaggi di San Marino dove si trasferisce per amore.

“Ho una profonda conoscenza dell’universo omosessuale, ne faccio parte, conosco e riconosco necessità e desideri: il lancio di TravelOut non è a caso ma risponde alle esigenze di un mercato turistico crescente, quello del mondo gay and lesbians” – prosegue Alejandro Manjarez – “Proponiamo i nostri servizi e aiutiamo chi si unisce a coronare il sogno d’amore dopo la cerimonia o la semplice firma davanti alle autorità”.

Se un tempo, la scelta della vacanza era orientata su strutture alberghiere di proprietà gay o verso le  località ritenute più “tolleranti”, oggi i viaggiatori omosessuali optano per quelle destinazioni dove esistono leggi che garantiscano l’uguaglianza del matrimonio e le protezioni legali che rendano i viaggiatori LGBT più sicuri.

La meta più gettonata, raccontano a Travelout, sono gli Stati Uniti “Paese vasto, aperto e completo, dalla frizzante New York, a Los Angeles, Las Vegas e poi ancora i parchi nazionali e le esotiche Hawaii, il primo stato americano ad aprire il matrimonio a persone dello stesso sesso, quindi un sinonimo di libertà e accettazione, ma anche il Sudafrica, il Messico e l’Australia o le più “intime” Birmania e Cambogia rappresentano destinazioni che incontrano i gusti delle coppie omosessuali”.

Tra le richieste più insolite fatte ai responsabili di TravelOut, l’organizzazione di una crociera rompighiaccio al Polo Nord.

“Grazie alla nostra esperienza siamo in grado di capire i desideri di viaggio delle giovani coppie LGBT e trasformarli in realtà. Chi si rivolge a noi è seguito passo dopo passo e 24 ore al giorno: dalla scelta della meta a quella della compagnia aerea, dalla scelta della struttura alberghiera al giusto mix delle escursioni”, affermano dall’Agenzia, “Un’offerta vasta, con idee pensate appositamente per chi vuole celebrare il proprio amore dopo averlo ufficializzato con la cerimonia in Italia e vuole farlo affidandosi a professionisti preparati”.

Ultime notizie

Con la proliferazione di nuove tecnologie e l’evoluzione delle esigenze e delle aspettative dei viaggiatori d’affari, i travel manager hanno difficoltà a gestire programmi...

Franco Gattinoni ieri ha abbandonato il suo tradizionale aplomb e ha convocato una conferenza stampa per smentire con maggiore forza le notizie che, secondo...

Media Partnership