Secondo la classifica elaborata da emarketer.com su dati di SimilarWeb, piattaforma che fornisce una stima accurata del traffico dei siti web, nel quarto trimestre del 2016 è avvenuto il sorpasso di Airbnb su Booking.com.

223104Il primo è infatti accreditato negli Usa di un traffico di 87,8 milioni di utenti nel periodo considerato, in crescita del 42% rispetto all’anno precedente contro gli 82,3 milioni di Booking, in crescita “solo” del 24%.

Nella top ten dei siti di accomodation lo strapotere delle Ota e dei Metasearch non è così schiacciante: ben 5 posizioni su 10 sono occupate da catene di hotel: si tratta di Marriott al terzo posto, Hilton al 5°, IHG al 6°, Choice Hotel all’8° e Starwood al 10°. Da notare anche il balzo di Trivago che negli Stati Uniti ha aumentato il suo traffico di oltre il 40% rispetto allo scorso anno ed entra in classifica al 9° posto. Il gruppo Expedia è rappresentato anche da Hotels.com al 4° posto con 65,7 milioni di visitatori.

Ultime notizie

Lo scorso 22 novembre all’Hub Gattinoni di via Statuto 2 a Milano si sono accesi i riflettori sulla destinazione Barbados che, alle porte dell’alta stagione, evidenzia già importanti...

Otto giorni di natura e cultura, colori e sapori per (ri)scoprire il Messico. È stato un successo il FamTour organizzato da I Viaggi del Delfino, in...

Media Partnership