Neve, terme, mercatini e cucina gourmet nell’inverno salisburghese

Neve, terme, mercatini e cucina gourmet nell’inverno salisburghese

Tante novità, dalla ricettività agli impianti sciistici, nell'inverno del Salisburghese

Nuovi impianti sciistici e nuovi alberghi ma anche centri termali all’avanguardia, una gastronomia raffinata e un ricco calendario di eventi per l’Avvento: la regione austriaca con a capo la città di Mozart ha un ampio ventaglio di offerta per la stagione invernale.

La stagione sciistica sugli oltre 2.000 chilometri di piste e più di 560 moderni impianti di risalita si apre con sue novità: la funivia dello Steinberg, all’interno dello Skicircus Saalbach Hinterglemm Leogang e l’atteso Superpipe Lift nell’Absolut Park sullo Shuttleberg Flauchwinkl-Kleinarl, una delle mete più ambite per il freestyle.

Tra tanto sport c’è spazio per la buona cucina. La novità sono i rifugi gourmet sulla neve: ne sono stati inseriti ben 16 nella “Via Culinaria”, la guida ai tempi gastronomici della regione: malghe rustiche e moderne lounge sulle piste che, per tutta la stagione, proporranno anche uno speciale piatto firmato appositamente per quel rifugio da un popolare chef del Salisburghese.

Alle piste si possono anche associare le “coccole” nelle stazioni termali e nei centri wellness grazie ai pacchetti comprensivi di pernottamento, skipass e ingresso alle terme (disponibili in valle di Gastein, sul ghiacciaio Kitzsteinhorn nello Zell am See-Kaprun e a Leogang).

Fittissimo come sempre il calendario di eventi legati alle celebrazioni natalizie, che si snoda dall’inizio dell’Avvento all’Epifania. Come ogni anno la città di Salisburgo ospiterà alcuni pittoreschi Mercatini di Natale nel centro storico e nella suggestiva cornice del Castello di Hellbrunn, oltre alla tradizionale rassegna musicale dedicata ai Canti dell’Avvento (non a caso: la più popolare canzone di Natale, “Astro del Ciel”, fu scritta qui nel 1818). Ma i golosi e colorati mercatini saranno allestiti anche in altre località: dalle sponde del lago Wolfgangsee ai panorami montani dell’Altenmarkt-Zauchensee, dai laboratori e altre attività per bambini nel Parco Nazionale di Mittersill alle atmosfere medioevali del Castello di Hohenwerfen.

Insomma, ci sono tutte le premesse per bissare anche d’inverno le performance registrate nel periodo novembre 2013-luglio 2014, quando il capoluogo austriaco e le regioni turistiche limitrofe hanno registrato complessivamente dall’ Italia 87.748 arrivi (+2,4% sul periodo novembre 2012-luglio 2013) e 188.978 pernottamenti (+2,3%). A questa buona tenuta generale dell’incoming dall’Italia si accompagna una decisa crescita dei flussi turistici verso la sola città di Salisburgo, che ha totalizzato 50.202 arrivi italiani (+8,9% sui primi nove mesi dell’anno turistico 2013) e 86.145 pernottamenti (+9,5%).

Ultime notizie

Grande crescita del turismo verso Israele nel 2017 secondo i dati i diffusi dal Central Bureau of Statistics: +57% per gli arrivi turistici e...

Philippe Gombert è stato rieletto Presidente di Relais & Châteaux, collezione esclusiva di oltre 550 prestigiosi hotel di charme e ristoranti gourmet in tutto il...

Media Partnership