I nuovi trend di viaggio aprono BitCongress

I nuovi trend di viaggio aprono BitCongress

Nella prima edizione dell’evento internazionale BitCongress. moderato da Gianni Riotta e aperto da Enrico Pazzali, ad di Fiera Milano, l’apertura è stata dedicata ai trend del turismo da Chris Fair, ricercatore di Resonance Consultancy: “Il primo grande point è che il turismo continua a crescere. E dopo aver sorpassato il miliardo di viaggiatori lo scorso anno, entro il 2035 questo già incredibile numero raddoppierà. Tra le regioni Europa rimane la più visitata la mondo, con il Nord America però a crescere dell’8% lo scorso anno – ha spiegato  Fair-. Con la Cina a diventare il più grande outbound market, con oltre 100 milioni di viaggiatori, per un spesa di 129 miliardi di dollari. Ma, al momento, l’89% si ferma a Hong Kong, Macao e Taiwan, o, comunque in paesi asiatici”.

Tra i trend segnalati da Fair anche lo Shopping Safaris, dove sottolinea che Cina e Stati Uniti sono le migliori shopping destination, “dove si sono spesi rispettivamente 170 e 110 miliardi di dollari”. Naturalmente Fair non ha potuto non citare i Millenians, ormai 1,8 miliardi al mondo, che viaggiano in modo diverso, con o senza figli. Millenials che vuol dire necessariamente Wired e Wireless, visto che “entro il 2017 vi saranno 3 miliardi di persone connesse alla Rete” sottolinea Fair, “molti dei quali via mobile, che rivoluzionerà il nostro modo di cercare e di comprare”. E, ancora, parlando di mobile Fair sottolinea come l’essere Social sarà uno dei major point dei viaggiatori, “con le aziende del travel che si stanno sempre più integrando con il mondo Food e le proposte del territorio.  Basta vedere le acquisizione di Tripadvisor con La Fourchette e Viator o Priceline con OpenTable”.  Tutte piattaforme e modi di consumo che hanno fatto decollare le varie proposte di Sharing Economy, tra cui naturalmente Airbnb è la punta dell’iceberg, “con 800 mila proposte raggiunte nel 2014 e 10 milioni di ospiti. Airbnb che è il più amato proprio dai Millenials”. Che amano le vacanze attive. O vacanze legate agli eventi sportivi: “basta vedere quanto muovono le maratone” dice Fair. Un altro trend del futuro, che, però, è già importante oggi in diversi mercati è il cosiddetto Bleisure, ovvero le vacanze legate ai viaggi di lavoro.

Fair ha parlato tanto di Millenials, ovvero persone sino ai 35 anni, ma non si dimentica di quel miliardi di persone che avranno oltre 65 anni nel 2030, un target gray ottimo per le stagioni di spalle e per proposte di vacanze lunghe.  A cui piacciono sicuramente le vacanze cultura 3.0 che, dall’altro lato, attirano però anche le giovani generazioni, più aperte alla conoscenza degli “altri mondi”.
Dall’altro lato una tipologia di vacanze in crescita sono i viaggi-avventura ma…accessibili. A cui, soprattutto viaggiatori come cinesi e statunitensi vogliono partecipare. E poi ecco i  viaggi che oseremo definire di nicchia, come il turismo Lgbt, “un segmento che vale 200 miliardi di dollari” afferma Fair, o quelli legati ai grandi Brand, tra cui Fair segnala il Ferrari World di Abu Dhabi,  la nuova Fondazione Louis Vuitton a Parigi. O la Guiness Guesthouse a Dublino.

Ultime notizie

Staff Parextour da sin Gentile, Chiarappa, Zhodi

Parextour, tour operator italo-iraniano specializzato in viaggi culturali nel Medio Oriente e Asia, ha presentato una pubblicazione cartacea di 98 pagine che racchiude in un catalogo...

La volontà di sostenere e supportare il rilancio della destinazione Egitto da parte di Fiavet Nazionale - condivisa a inizio agosto al Cairo in...

Media Partnership