Parextour, tour operator italo-iraniano specializzato in viaggi culturali nel Medio Oriente e Asia, ha presentato una pubblicazione cartacea di 98 pagine che racchiude in un catalogo modello magazine la sua corposa programmazione che partita dall’Iran, dal Caucaso e dall’Asia Centrale a partire dall’inverno 2017/18 si allargherà a Turchia, Giordania, Oman e Sri Lanka. Destinazioni che ampliano l’area geografica di riferimento del TO ma che non sono certo scelte a caso. Il comune denominatore è l’aspetto esperienziale, prevalentemente culturale, talvolta naturalistico, specialmente nella linea dei viaggi all’insegna del trekking. Altra cosa comune è la scelta di destinazioni di nicchia o che sono ridimensionate rispetto al passato come la Turchia e la Giordania. Destinazioni che non si vendono da sole e che può proporre solo un agente di viaggio proattivo, magari specializzato in viaggi culturali. Per questo Parex ha selezionato il numero di agenzie viaggio con cui collaborare e a oggi sono circa 900 in tutta Italia.

La pubblicazione presentata presso la sede milanese di Parex, in via Copernico, è molto diversa dai cataloghi abituali fatti di quote e condizioni di viaggio: qui, come in una rivista, si privilegia il racconto e la parte descrittiva dell’esperienza con una parte consistente dedicata alle immagini come elemento di seduzione quando un lettore valuta una meta.

Il catalogo-magazine di Parextour contiene contributi di esperte autrici, che narrano di Iran e Turchia aprendo una vetrina sul mondo. Si tratta di Anna Vanzan, scrittrice e docente, Angela Corrias, giornalista e blogger, e Gül Ince Beqo, sociologa e scrittrice.

L’obiettivo della pubblicazione è stimolare il lettore a collegarsi al sito web www.parextour.it che illustra la collezione completa dei viaggi, costantemente aggiornata. La versione cartacea necessariamente condensa le proposte, privilegiando l’Iran, destinazione principale, e suggerendo altri Paesi per invogliare a leggere le numerose combinazioni on line.

“Sono sollecitazioni intriganti, mai didattiche, che stimolano viaggiatori e agenti ad addentrarsi nei Paesi. Volutamente non sono indicati dati tecnici a scadenza, come le date di partenza e le quote, se non un riferimento “a partire da”; la volontà è di rendere valida la pubblicazione per tutto il 2018 svincolandola da elementi operativi”, spiega il direttore operativo Danilo Chiarappa

“Non avrebbe molto senso del resto parlare di date e di prezzi quando Parextour è un operatore tailor made – aggiunge la product manager Adelina Gentile – Come abbiamo spiegato in altre occasioni i nostri non sono viaggi che possono fare tutti. Sono viaggi che vanno desiderati e confezionati in base alle partenze preferite, dalle città preferite, con le categorie alberghiere preferite. E questo è lo scopo del nuovo catalogo”.

La componente su misura è quindi il principale plus a disposizione delle agenzie di viaggio in aggiunta ad altre opzioni interessanti come le partenze in esclusiva (tour per i quali sono state concordate attività che non può offrire nessun altro) e alle partenze garantite anche con pochi partecipanti: spesso ne bastano 2. In più la quota di iscrizione è sempre abolita.

Conclude Danilo Chiarappa: “Il cliente riceve un bel magazine di 98 pagine da sfogliare comodamente in agenzia o a casa. L’agente può considerarlo uno strumento ricco di informazioni utili per strutturare una vendita, dove per strumenti non intendiamo clima, visti e valute, che si possono leggere tranquillamente ovunque, ma spunti culturali e curiosi per suggerire ai viaggiatori ragioni per recarsi in quelle specifiche parti di mondo”.

Ultime notizie

TrekkSoft, fornitore di servizi software per tour operator e destinazioni, ha inaugurato la sua prima sede italiana a Milano in Via Barnaba Oriani 1.L’obiettivo principale è consolidare l’attenzione...

Byhours, piattaforma online che permette di prenotare pacchetti da 3, 6 o 12 ore in più di 2500 Hotel di tutto il mondo, ha...

Media Partnership