Si è chiusa con 72.667 presenze complessive l’edizione 2017 delle 3 fiere del turismo di Rimini, TTG Incontri, Sia Guest e Sun. Un dato in crescita del 5% rispetto al 2016 in una manifestazione che si è chiusa con 2.550 espositori complessivi, 150 destinazioni rappresentate e 1.500 buyer provenienti da 90 Paesi secondo i numeri comunicati da Ieg, Italian Exhibition Group, l’ente fieristico nato dalla fusione di Fiera Vicenza con Fiera Rimini.

Un ottimo punto di partenza per le ambizioni del nuovo polo fieristico che per il 2018 sta investendo molto sul turismo e sull’asse con la Cina. E come abbiamo più volte ricordato in questi mesi, il 2018 è l’anno del turismo Europa Cina.

Si parte dalla joint venture firmata con il gruppo VNU Asia per la costituzione di EAGLE (Europe Asia Global Link Exhibitions). Un accordo paritetico dal quale scaturiranno nei prossimi dodici mesi due nuovi prodotti fieristici nei settori del turismo e del wellness, per poi ampliare la gamma anche ad iniziative dedicate all’economia circolare. Appuntamenti già fissati: Shanghai World Travel Fair (24-27 maggio 2018) per la Cina Orientale e Travel Trade Market (TTM) (14-16 settembre 2018) a Chengdu, nella Cina Occidentale.

Il cerchio si chiuderà poi dal 10 al 12 ottobre nell’edizione 2018 della manifestazione riminese che esordirà con il nuovo brand globale Planitsphere. Nuovo format e nuove date per la kermesse che abbandona la giornata del sabato, tradizionalmente la meno frequentata per spostarsi in tre giorni di pieno business, dal mercoledì al venerdì. Più business e probabilmente ancora più presenze, visto che sono calcolate non come visitatori unici ma sommando i passaggi dai tornelli dei tre giorni di manifestazione.

 

Ultime notizie

L'autunno è arrivato e con i primi freddi è giunta anche l'annunciata chiusura dell'acquisizione di Blue Panorama da parte di Uvet, una novità che...

Per ogni ospite sorridente, c’è sempre un professionista dietro le quinte che ha reso il suo soggiorno indimenticabile magari adoperandosi per fare qualcosa che andava...

Media Partnership