Pompei, Casa del Sacerdos Amandus Regio I 7,7 - Epoca di scavo 1912, 1923/1926
Pompei, Casa del Sacerdos Amandus Regio I 7,7 - Epoca di scavo 1912, 1923/1926

Oggi il premier Matteo Renzi, insieme al ministro Dario Franceschini ha presenziato agli scavi di Pompei all’inaugurazione e all’apertura al pubblico delle 6 nuove domus restaurate, come avevamo annunciato nei giorni scorsi.

“L’Italia dice basta alle opere incompiute e lasciate a metà. Pompei è il simbolo dell’Italia che riparte”, ha spiegato Renzi. “Essere qui è il modo migliore per augurarvi buon Natale: l’augurio che vorrei fare è quello di saper tornare a stupirsi e a meravigliarsi di quello che il Paese è”.

Pompei, Fullonica di Stephanus Regio I 6,7 - Epoca di scavo 1912/1914
Pompei, Fullonica di Stephanus
Regio I 6,7 – Epoca di scavo 1912/1914

Il ministro del Turismo e della Cultura Dario Franceschini ha aggiunto: “I riflettori del mondo sono sempre accesi su Pompei. Perché Pompei è patrimonio dell’umanità. E’ dell’Italia, ma è anche di tutto il mondo. Oggi il turista qui non trova rovine, ma trova un sito moderno che si sta riqualificando sempre di più”.

Pompei, Casa di Fabius Amandio Regio I 7,2-3 - Epoca di scavo 1912, 1922/1924
Pompei, Casa di Fabius Amandio
Regio I 7,2-3 – Epoca di scavo 1912, 1922/1924

In occasione dell’inaugurazione è stato proiettato il cortometraggio Pompei eternal emotion, opera del regista Pappi Corsicato realizzato dalla Regione Campania e dalla Scabec per la promozione dell’area archeologica

Pompei, Casa dell'Efebo Regio I 7,10-12.19 - Epoca di scavo 1912, 1925/27
Pompei, Casa dell’Efebo
Regio I 7,10-12.19 – Epoca di scavo 1912, 1925/27

Gli edifici restaurati, che già da oggi sono accessibili al pubblico, sono la “Fullonica di Stephanus”, la “Casa del Criptoportico”, la “Casa di Paquius Proculus”, la “Casa del Sacerdos Amandus”, la “Casa di Fabius Amandio” e la “Casa dell’Efebo”.

Pompei, Casa di Pasquius Proculus Regio I 7,1 - Epoca di scavo 1911/1912, 1923/1926
Pompei, Casa di Pasquius Proculus
Regio I 7,1 – Epoca di scavo 1911/1912, 1923/1926

Inoltre dal 26 dicembre al 10 gennaio saranno proposti ai turisti due percorsi inediti per guidarli alla loro scoperta: “Di domus in domus” (visite dalle ore 10.00 alle 15.00 – biglietteria di Piazza Esedra – tutti i giorni tranne il 1 gennaio) che prevede la visita all’antica “tintoria” Fullonica di Stephanus dove sarà illustrato il trattamento dei tessuti utilizzato dagli antichi romani, ai quattro ambienti termali della Casa del Criptoportico, alla Casa di Paquius Proculus con le sue scritte elettorali, alla Casa del Sacerdos Amandus con le pitture del triclinio che riprendono le imprese degli eroi, alla Casa di Fabius Amandio, un esempio di piccola casa del ceto medio e infine alla Casa dell’Efebo, una ricca dimora di mercanti che si distingue per il lusso e il fasto delle decorazioni delle pareti e dei pavimenti.

Pompei, Casa del Crioptoportico Regio I 6,2-16 - Epoca di scavo 1911/1929
Pompei, Casa del Crioptoportico
Regio I 6,2-16 – Epoca di scavo 1911/1929

Il secondo percorso proposto è “Memorie e suggestioni – viaggio dal 79 d.C. ad oggi” (visite alle ore 11.00, 13.00, 15.00 – biglietteria di Porta Anfiteatro tutti i giorni tranne il 1 gennaio) che prevede la visita all’Anfiteatro e alla Piramide.

Le visite sono comprese nel biglietto d’ingresso agli Scavi ma è necessario prenotarsi. Disponibilità fino ad esaurimento posti. Per informazioni e prenotazioni 800 600 601 o www.campaniartecard.it

Ultime notizie

Chi ha detto che l'aeroporto non è un posto per dormire? Skyscanner.it ha selezionato dieci piccoli e geniali capsule hotel all’interno degli aeroporti dove, in...

Babaiola, community di viaggiatori LGBT con oltre 19 mila viaggiatori iscritti, ha lanciato la propria campagna di crowdfunding con l'obiettivo di raccogliere 60mila euro.I fondi...

Media Partnership