bit2017

L’edizione 2017 di Bit, la Borsa internazionale del turismo che si terrà dal 2 al 4 aprile, ha riscontrato un’ampia fiducia da parte di operatori turistici di primo piano che hanno investito tempo e risorse nel progetto di rinnovamento della fiera. Un restyling che punta molto sul progetto formativo e di dibattito con oltre 90 panel previsti e sulla focalizzazione verso i principali trend del settore, quelli dove si stanno spostando i flussi finanziari del turismo.

E così da una parte si è ampliata la già corposa rappresentanza di enti del turismo internazionali e Regioni Italiane, dall’altra la manifestazione vedrà il ritorno o l’esordio degli operatori che stanno più di altri portando avanti il mercato. Sul fronte dei tour operator è ampia la presenza degli associati Astoi, nome come Veratour, Hotelplan e Turisanda (marchi rilevati da Eden Viaggi), Futura Vacanze, Napoleon, Nicolaus e Press Tours.

Altri grandi nomi che avranno il loro stand sono MSC, che ha uno dei piani di investimenti più ambiziosi del mercato, Settemari, di recente passata con il gruppo Uvet, catene ricettive come Best Western e AtaHotels e catene di agenzie in auge come Gattinoni e Bluvacanze.

Tra le destinazioni è sicuramente importante il ritorno del Veneto e degli Usa, così come l’esordio di Paesi che stanno investendo per la prima volta sul mercato italiano come la Moldavia.

Non meno importante, infine, l’area Be-Tech con le aziende protagoniste del turismo digitale. Tra queste spiccano sicuramente le presenze di Trivago e di Homeaway del gruppo Expedia e del wholesaler tecnologico Albatravel. E in più tante startup di cui sentiremo parlare nel prossimo futuro.