In un intervista al settimanale tedesco Focus, il ceo di Ryanair Michael O’Leary si è detto pronto ad andare per vie legali se dovesse perfezionarsi l’acquisto di Air Berlin da parte di Lufthansa.

Secono O’Leary un eventuale accordo violerebbe il diritto alla concorrenza tedesco ed europeo, motivo per cui Ryanair è pronta a presentare ricorso. Il timore della compagnia è che Lufthansa procederebbe a cancellare gran parte dei voli di Air Berlin per sostituirli con i propri ed estendere il suo monopolio in Germania.

“Il secondo vettore tedesco dovrebbe poter fallire – ha sostenuto O’Leary – a quel punto entrerebbero nel mercato tedesco delle vere low cost, che offrirebbero ai tedeschi delle alternative e dei prezzi molto più bassi”, ha sostenuto O’Leary.

Air Berlin ha debiti per 1,2 miliardi di euro ed Etihad che detiene circa il 29% del vettore vorrebbe cedere la sua quota. Lufthansa è interessata, ma solo ad acquistare una compagnia priva di debiti.

 

Ultime notizie

Con la proliferazione di nuove tecnologie e l’evoluzione delle esigenze e delle aspettative dei viaggiatori d’affari, i travel manager hanno difficoltà a gestire programmi...

Franco Gattinoni ieri ha abbandonato il suo tradizionale aplomb e ha convocato una conferenza stampa per smentire con maggiore forza le notizie che, secondo...

Media Partnership