Sailsquare

Sailsquare, la startup italiana nata per condividere vacanze in barca a vela, ha chiuso la seconda parte di un aumento di capitale da 1,3 milioni di euro, sottoscritto dal fondo d’investimento Ligur Capital e da investitori privati. Sailsquare in soli tre anni si è affermata come leader nel mercato nazionale italiano portando per mare migliaia di persone e grazie alla nuova iniezione di capitali punta ora a sviluppare ulteriormente la propria presenza oltre i confini nazionali portando la sharing economy delle barche a vela oltre il Mediterraneo.

“Questo round di investimento costituisce per Sailsquare un riconoscimento dei traguardi raggiunti sinora e conferma l’efficacia del nostro modello di business. In soli tre anni abbiamo creato una community straordinaria che riunisce più di 50.000 persone desiderose di condividere esperienze a contatto con il mare – a prezzi molto accessibili – e conoscere persone nuove. Allo stesso tempo abbiamo costruito un’ampia base di skipper che mettono a disposizione dei viaggiatori la loro barca e la loro esperienza per guidarli in viaggi unici, perché generati dalla passione di chi li propone” dichiara Simone Marini, CEO & co-founder di Sailsquare. La crescente richiesta di turismo “esperienziale”, soprattutto quello offerto da guide locali – come i nostri skipper – e la sempre maggiore fiducia verso i servizi della sharing economy, stanno attirando l’attenzione degli investitori, che dimostrano di riconoscere e apprezzare il potenziale di crescita di questo mercato”.

“I soldi che abbiamo raccolto serviranno per consolidare la nostra posizione nel mercato italiano, dove siamo già il primo operatore per numero di imbarchi, ma sopratutto per conquistare la leadership a livello europeo nei prossimi due anni, attraverso un presidio e una presenza diretta in alcuni mercati chiave come Francia, UK e Germania”, chiarisce Riccardo Boatti, CMO & co-founder di Sailsquare.

Sailsquare è in rapida espansione, con un business che nel primo semestre 2016 ha fatto registrare una crescita del 500% rispetto all’anno passato. A partire da una solida presenza nell’area del Mar Mediterraneo (Italia, Spagna, Croazia, Grecia, Francia), nel corso dell’ultimo anno Sailsquare ha ampliato la sua offerta alle principali destinazioni di mare in tutto il mondo, tra cui Patagonia, Caraibi, Seychelles, Nuova Zelanda e Fiji.

Antonio Assereto di FocusFuturo, piattaforma d’investimento che ha puntato su Sailsquare, aggiunge: “Siamo sempre entusiasti di supportare le aziende che si affacciano sul mercato con un progetto originale, e Sailsquare è assolutamente una di queste: grazie ai prezzi accessibili, alla varietà dell’offerta e alla possibilità di aggregarsi a un equipaggio anche se si viaggia da soli o in un piccolo gruppo, Sailsquare sta rendendo accessibile ad un vastissimo pubblico una esperienza che fino a poco tempo fa era riservata a velisti esperti, creando, di fatto, un nuovo mercato”.

Ultime notizie

Con la proliferazione di nuove tecnologie e l’evoluzione delle esigenze e delle aspettative dei viaggiatori d’affari, i travel manager hanno difficoltà a gestire programmi...

Franco Gattinoni ieri ha abbandonato il suo tradizionale aplomb e ha convocato una conferenza stampa per smentire con maggiore forza le notizie che, secondo...

Media Partnership