Skyscanner: gli italiani preferiscono il tablet

Skyscanner: gli italiani preferiscono il tablet

di -
Secondo lo studio di Skyscanner, la crescita degli italiani che pianificano il viaggio utilizzando tablet o smartphone è del 158%

Skyscanner rileva un aumento considerevole del numero di viaggiatori che pianificano il viaggio tramite smartphone o tablet. Secondo uno studio, a livello globale, la crescita è del 152% e in Italia del 158%. Sempre in Italia, il 74% delle ricerche voli proviene ancora da desktop, il 16% da smartphone e il 10% da tablet. Nel 2014, la percentuale dei viaggiatori italiani che utilizza uno smartphone per ricercare i voli su Skyscanner è aumentata del 113% rispetto al 2013, un dato in linea con la crescita media europea (113%), mentre la crescita delle ricerche effettuate da tablet (45%) sorpassa di molto quella europea, assestata sul 35%.

Lo studio analizza anche come e quando gli italiani pianificano i loro viaggi aerei sui diversi dispositivi. Se l’ora di punta per le ricerche da smartphone è il lunedì alle 14.00, da tablet è sempre il lunedì, ma alle 21.00.. Le prenotazioni da smartphone invece hanno il loro picco il mercoledì sera intorno alle 21.00. Diverso è il Anche le prenotazioni dei voli si effettuano sempre più utilizzando i tablet (+67%), e raggiungono il picco più alto il lunedì alle ore 22.00comportamento da desktop, che sembra più utilizzato durante le ore di ufficio, sia per le ricerche sia per le prenotazioni: entrambe il lunedì alle 11.00 del mattino. Per quanto riguarda le applicazioni, è gennaio il mese in cui vengono maggiormente scaricate dai viaggiatori italiani, mentre ottobre è il mese con il minor numero di download.

A livello globale, l’Asia conduce la classifica delle prenotazioni dei voli effettuate da smartphone, con il 31%, rispetto a Europa e Americhe, con meno del 25%. D’altra parte, con un aumento del 62%, le Americhe registrano la maggiore crescita delle prenotazioni da tablet. Sempre a livello globale, la maggior parte delle applicazioni Skyscanner viene scaricata su dispositivi Apple, con il 55% iOS vs il 45% Android. In Italia accade esattamente il contrario: Android ha il 55% contro il 45% di iOS.