Sei startup e quattro aggregazioni di imprese con progetti innovativi nel settore del turismo montano hanno vinto la sfida dell’Accelerathon di Falcade (Belluno). Si tratta del secondo Accelerathon del programma FactorYmpresa Turismo, promosso dal Ministero dei Beni culturali e del Turismo e gestito da Invitalia con l’obiettivo di offrire servizi di tutoraggio e contributi economici alle imprese e agli aspiranti imprenditori della filiera turistica.

Per due giorni, il 25 e 26 luglio 2017, 20 startup e 8 aggregazioni di imprese hanno partecipato a una full immersion al Palafalcade dedicata all’innovazione turistica sul tema “Montagna – la vacanza green su misura: avventura, sport, relax”.

Alla presenza del Direttore Generale del Turismo del MiBact, Francesco Palumbo, i partecipanti hanno quindi presentato  la loro idea di business con un pitch di tre minuti alla giuria composta da unzionari del Mibact e di Invitalia.

10 migliori progetti – 6 startup e 4 aggregazioni d’impresa – sono stati premiati dal Direttore Generale del Mibact con premi di 10.000 euro (per ogni startup) e di 15.000 euro (per ogni aggregazione) da utilizzare per sviluppare l’idea di business.

Queste le 6 startup che hanno vinto il premio da 10.000 euro

Mama Cult 

Mama  Cult aggrega ed integra in un’unica piattaforma l’offerta di attività per famiglie con bambini di fornitori di qualità, velocizzando e facilitando l’accesso delle famiglie ad un’offerta #familyfriendly che valorizza il patrimonio naturalistico italiano della montagna.

Garden Sharing

Un modo innovativo di campeggiare in spazi privati nelle località montane italiane. Piattaforma web attraverso cui affittare i propri spazi e promuovere il territorio montano sponsorizzando le attività all’aria aperta da svolgere nella zona.  I viaggiatori possono prenotare viaggi green, originali e sostenibili, soprattutto in base alle varie attività offerte dal territorio grazie ai filtri di ricerca.

Gooutdoor 360°

360° è uno strumento per promuovere le Attività Outdoor, organizzate da professionisti della montagna, in modo coordinato con gli attori del turismo locale. Grazie alla piattaforma web Gooutdoor, i professionisti della montagna possono creare il proprio profilo, le offerte di attività outdoor e gestire le prenotazioni. Il turista/cliente può visionare tutte le esperienze proposte, selezionare l’attività desiderata e prenotare online.

MyHomeGallery

MyHomeGallery è il portale che permette di vivere esperienze uniche nelle case degli artisti e trasforma gli atelier in attivatori culturali delle territorio, creando percorsi di valorizzazione artistica e permettendo un riposizionamento delle località montane come meta di turismo culturale.

Green eyes

Green eyes è la vacanza esperienziale per non vedenti, ipovedenti e vedenti: sviluppa prodotti turistici che garantiscono la giusta accoglienza e l’ospitalità alle persone con disabilità visiva grazie alla selezione di strutture adatte e la disponibilità di accompagnatori esperti capaci di far vivere la montagna superando le condizioni limitanti.

Sharewood

Sharewood è primo portale che mette in connessione chi offre noleggio di attrezzatura sportiva con i turisti, gli appassionati e i viaggiatori che cercano attrezzature per vivere una esperienza di sport nella natura. La piattaforma permette di comparare modelli, prezzi e disponibilità e prenotare online.

Mentre le 4 aggregazioni d’impresa che hanno vinto il premio da 15.000 euro sono:

Destinazione Sila

Creazione di un’offerta turistica integrata del territorio della Sila grazie a una rete di 7 operatori turistici e una DMC. Obiettivo la valorizzazione del territorio montano sia d’estate che d’inverno attraverso lo sviluppo di servizi comuni e prodotti innovativi.

SlowviageForhappyholiday

Associazione di imprenditori che propone di vivere la Valle Stura dal basso, valorizzando i saperi, i caratteri dei suoi abitanti e offrendo, in una natura selvaggia e incontaminata, proposte per conoscere e vivere la Valle Stura.

In Montagna siamo tutti uguali

Progetto di turismo accessibile, propone il trekking per la scoperta dell’Appennino Tosco Emiliano attraverso un’esperienza da condividere tra vedenti e non vedenti, per abbattere la barriera anche psicologica che li divide.

Mobilità alternativa sulle Dolomiti

Creazione di una rete di imprese organizzata in club di prodotto e realizzazione di un network di punti noleggio, assistenza meccanica e ricarica per mountain-bike elettriche per vivere le Dolomiti con mezzi non inquinanti.

Ultime notizie

Bar e ristoranti si confermano il volano della ripresa dei consumi delle famiglie italiane. Questa una delle principali evidenze emerse dall'ultimo Rapporto Ristorazione della Fipe...
Airbnb

Dura replica di Airbnb alla notizia che l’Aula del Pirellone ha approvato il 17 gennaio scorso la legge che introduce il Codice Identificativo di...

Media Partnership