Sono oltre 60mila i turisti italiani che hanno visitato il Sudafrica nel 2016, in aumento del 16% rispetto all’anno precedente. Il mercato italiano ha dimostrato un buon recupero dei cali registrati nel 2015 (quando la paura dell’Ebola aveva bloccato il turismo anche in zone lontane dagli effettivi focolai di contagio) ed un andamento positivo costante in ogni mese da giugno 2016 che conferma il nostro paese nella top ten dei mercati turistici del Paese.  In totale il Sudafrica ha accolto 10.044.163 di arrivi turistici internazionali con un +13% rispetto all’anno precedente e un tasso di crescita globale per il periodo ben oltre la media mondiale che si aggira intorno al 4% per il 2015. I mercati principali sono quelli anglofoni, Uk e Usa su tutti, seguiti al terzo posto dalla Germania.

invito_evento-sudafrica_the-most-beautiful-dayI numeri sono stati diffusi nel corso dell’evento per gli agenti di viaggio “The most beautiful day” che ha abbinato ad una giornata di formazione la visione dell’omonimo film in anteprima di una settimana rispetto all’uscita nelle sale.

Il turismo è un fattore chiave dell’economia sudafricana. Contribuisce per circa il 3% al prodotto interno lordo del paese e rappresenta un settore importante per la creazione di occupazione.

Per questo il nuovo piano d’azione quinquennale di South African Tourism, che verrà lanciato ad aprile 2017 a partire dal nuovo anno finanziario, vede l’Ente impegnato al raggiungimento di altri 5 milioni di arrivi nel corso dei prossimi cinque anni. Questa strategia, nota come 5-years Enhanced Strategy for Growth si pone un obiettivo primario di crescita, stimata in 4 milioni di arrivi turistici e mice dai mercati internazionali e di 1 milione di turisti dal mercato domestico.

“Si tratta di traguardi ambiziosi ma possibili da raggiungere se l’intera industria del turismo sudafricana e i nostri partner in tutto il mondo si impegnano nella realizzazione dell’obiettivo comune di far crescere il turismo in Sudafrica. Il 2016 è stato il miglior anno di sempre per il turismo sudafricano ma possiamo crescere ancora – ha affermato Bashni Muthaya, Regional Manager South Europe per South African Tourism – Per questo motivo è di fondamentale importanza per South African Tourism ampliare e concretizzare nuove partnership in tutti i mercati d’azione. In Italia sarà nostra priorità continuare a lavorare per consolidare il brand, mantenere e far crescere l’idea di un Sudafrica come destinazione ideale per i viaggi leisure e MICE, continuando a collaborare con il trade e stringendo partnership con i key players interessati a sbloccare e far crescere la domanda per il Sudafrica. Gli italiani in Sudafrica cercano la bellezza: natura, safari, spiagge, cibo e noi ci concentreremo su tutte quelle attività che sappiamo possono portare più turisti.”

Ultime notizie

Con la proliferazione di nuove tecnologie e l’evoluzione delle esigenze e delle aspettative dei viaggiatori d’affari, i travel manager hanno difficoltà a gestire programmi...

Franco Gattinoni ieri ha abbandonato il suo tradizionale aplomb e ha convocato una conferenza stampa per smentire con maggiore forza le notizie che, secondo...

Media Partnership