Nubi sul futuro degli aeroporti della Calabria: il Tar della regione ha annullato il bando Enac per la gestione degli scali di Reggio e Crotone, accogliendo il ricorso presentato da Sagas, società che era interessata a gestire il solo scalo di Crotone.

I giudici hanno dato ragione ai ricorrenti affermando che il bando rappresenta una violazione dei principi della concorrenza a causa di “un criterio di preferenza assoluta per il concorrente che presenti offerta per entrambi i lotti oggetto di gara, anche a discapito della valutazione del merito tecnico delle singole offerte presentate invece da chi partecipi ad un lotto soltanto”.

L’Enac, preso atto della sentenza del Tar ha immediatamente richiesto all’Avvocatura dello Stato di impugnare la sentenza e richiedere, contestualmente, la sospensiva degli effetti della sentenza stessa.

La decisione rischia in ogni caso di allungare di molto i tempi per far ritornare a regime l’attività degli scali calabresi, sia in attesa dell’esito del ricorso che, nel caso venisse bocciato, per la pubblicazione e l’assegnazione di un nuovo bando.

 

Ultime notizie

Il turismo in Slovenia continua a crescere: nei primi cinque mesi del 2017 il Paese ha registrato un incremento degli arrivi dall’Italia del 7,58%, risultato che va...

La startup francese di turismo collaborativo, NightSwapping, portale che permette lo scambio di ospitalità tra i membri della community, realizza la sua prima fusione comprando...

Media Partnership