Tokyo: è tempo dei ciliegi in fiore, la città si mostra nel...

Tokyo: è tempo dei ciliegi in fiore, la città si mostra nel suo massimo splendore

di -
Tokyo, ciliegi in fiore

Con l’arrivo dei primi cenni della primavera, Tokyo invita ad ammirare uno dei più longevi e importanti simboli della cultura e tradizione giapponese, il fiore di ciliegio.

In questo periodo attraverso il rito dello hanami (che letteralmente significa appunto “ammirare i fiori”) in Giappone si rinnova una tradizione che consiste nel trascorrere del tempo di qualità, bevendo e mangiando insieme ai propri cari, seduti sotto gli alberi di ciliegio (in giapponese sakura) ad ammirarne i fiori.

ciliegi in fiore
ciliegi in fiore

Lo hanami, inizia gradualmente intorno a febbraio, con la più precoce fioritura dei pruni, e prosegue verso il suo picco con la fioritura dei ciliegi che annuncia l’arrivo ufficiale della primavera.

Poiché il Giappone è un’isola molto lunga che comprende più fasce climatiche, il periodo di fioritura dei ciliegi varia in base alla regione geografica. A Tokyo questa si colloca verso tra fine marzo e gli inizi di aprile ed è così importante che  televisioni e i giornali nazionali gli dedicano un servizio di previsioni quotidiano, alla stregua delle previsioni meteo.

Per chi visita Tokyo in questo periodo, da non perdere sono i menù tematici e i dolci ispirati al fiore di ciliegio offerti da innumerevoli ristoranti e caffè della città, come quelli di KIHACHI, una pasticceria di alta classe con numerosi punti vendita in città che offre per questa primavera due dolci con fiori di ciliegio, il montblanc SAKURA e il verrine SAKURA.

Tokyo montblancsakura verrinesakura
Tokyo: Il Montblanc Sakura e il Verrine Sakura

Tokyo inoltre abbonda infatti di luoghi dove ammirare la fioritura, eccone alcuni:

Chidorigafuchi – l’antico fossato Edo e la passeggiata di ciliegi

ctcvb_sakura-5Chidorigafuchi, nel quartiere di Chiyoda, è una passeggiata che si snoda per 700 metri lungo il fossato del Palazzo Imperiale, e il suo nome (lett. “fossato dei pivieri”) deriva dalla forma del fossato che ricorda quella di un piviere. È uno dei luoghi più famosi a Tokyo, raccogliendo più di un milione di visitatori ogni anno, dove è possibile ammirare i ciliegi in fiore con i suoi oltre 260 alberi appartenenti a numerose varietà di ciliegio.

Durante la fioritura gode di un’illuminazione artificiale notturna che crea una leggendaria atmosfera. Per la fioritura del 2017, sono previsti anche tour in inglese dedicati ai visitatori stranieri, tramite i quali sarà possibile accedere a punti scenografici normalmente non accessibili per scattare fotografie uniche o, ancora, partecipare ad una cerimonia del tè tradizionale.

Rikugi-en – l’imperdibile cascata di petali di ciliegio

ctcvb_sakura-8Rikugi-en (“il giardino dei sei princìpii”) è un giardino, capolavoro dell’epoca Edo, voluto dal quinto shogun Tsunayoshi Tokugawa in stile kaiyuu (lett. “circolare”), lo stile in cui la disposizione degli elementi del giardino ruota intorno ad un centro. Occorsero 7 anni per completarlo e presenta anche collinette e laghetti.

Nel giardino c’è un ciliegio, simbolo della fioritura primaverile, alto 15 metri con una fronda ampia 20 metri, i cui rami durante la fioritura si tramutano in una cascata di petali di colore lievemente tendente al rosso.

Tokyo Midtown – la fioritura nel centro di Tokyo

Tokyo Midtown, il centro polifunzionale di 6 edifici composto da negozi, ristoranti, uffici, hotel e musei, costituisce una vera e propria città nella città. Si trova nel centro del distretto di Roppongi ed ospita, tra gli altri, il Suntory Museum of Art, il Ritz-Carlton Hotel e la Midtown Tower, uno degli edifici più alti di Tokyo con i suoi 248 metri di altezza.

Il Tokyo Midtown è una delle aree riqualificate più verdi di Tokyo. Proprio dietro al complesso, si cela un giardino giapponese, il parco Hinokicho, che un tempo era luogo in cui sorgeva una antica villa di un signore feudale e, accanto al parco, si trova il Midtown Garden che offre ancora più spazi verdi e una splendida fioritura durante il periodo primaverile, con circa 140 alberi di ciliegio e altri forma uno dei luoghi più verdi o meglio… rosa della città.