TourGest, tour operator specializzato in voli da e per Lampedusa e relativi servizi a terra, ha sospeso in maniera definitiva tutta la programmazione 2017 per l’isola. L’annuncio è arrivato via mail il 13 luglio a tutti i passeggeri con un volo prenotato e la notizia si è subito diffusa sul web, ripresa anche da Aiav, l’Associazione italiana agenti di viaggio, che ha avvertito gli associati della problematica.

Il messaggio non lascia spazio ad interpretazioni: sono annullati anche i rebooking con Meridiana. Tutto ciò che i passeggeri e le agenzie di viaggio coinvolte possono fare è inoltrare una richiesta di rimborso a relazioniclientela@tourgest.com. L’operatore assicura che il disagio non dipende dalla loro volontà, ma resta il fatto che non c’è nessuna alternativa per chi ha acquistato un solo volo. Serie difficoltà inoltre per le agenzie che hanno pacchettizzato TourGest e dovranno riproteggere i passeggeri a costi elevati.

Già nel 2016 TourGest aveva avuto problemi nel mese di settembre lasciando 700 passeggeri a terra. Quest’anno i danni rischiano di essere peggiori, dato che siamo a luglio in piena stagione di partenze e riprenotare voli con altre compagnie sarà oneroso e forse impossibile se non verranno istituiti dei voli straordinari.

E’ il caso di una ragazza a cui è stato annullato il volo di ritorno dall’isola e che ha chiesto aiuto in un gruppo Facebook per trovare un’alternativa, avendo acquistato il volo in autonomia.

Tourgest in primavera aveva annunciato una programmazione record che andava da maggio fino a metà ottobre con voli da Malpensa, Linate, Bergamo e Bologna, con Airbus da 180 posti, come riportato da altre testate. Qui avevamo preferito non dare spazio all’operatore visto il pregresso.

In una risposta data dal Customer Care, Tourgest addebita la colpa a “Un grave inadimpimento da parte del vettore”. “In queste condizioni – prosegue il messaggio – e considerato che fin dalla prima partenza del 27/05 siamo stati costretti a riproteggere i passeggeri con carico di ingenti e maggiori costi, e visto il perdurare dell’incertezza operativa, siamo stati costretti a sospendere l’attività”

“I rimborsi – conclude l’operatore – procederanno per data partenza cancellata e verranno effettuati nella forma originaria del pagamento corrisposto”

In una nota stampa, riportata da siciliainformazioni.com, Tourgest fa sapere: “Le società che in questi ultimi due anni hanno gestito il marchio Tourgest hanno fatto il possibile per dare continuità ad un lavoro iniziato oltre 20 anni fa, ma gli enormi esborsi economici non previsti hanno messo in difficoltà le società.”

“La volontà di onorare gli impegni assunti – prosegue la nota – anche in situazione difficile, ci ha indotto peraltro ad operare anche in assenza di utili, svolgendo di fatto un servizio socialmente utile nel collegamento aereo con Lampedusa. Confidiamo nella comprensione di quanto rassegnato e nella necessità di non danneggiare la vasta clientela servita. Tourgest non vuole sottrarsi alle sue responsabilità ma intende tuttavia far valere le sue ragioni nelle sedi opportune ed a tale scopo ha dato incarico ai suoi legali di operare a tal fine”.

Del problema è stato informato anche il sindaco Salvatore Martello che, contattato dall’agenzia stampa TTG Italia, ha confermato la notizia, sostenendo che dall’aeroporto è giunta la notizia che Tourgest avrebbe cancellato tutti i voli.

Secondo le nostre fonti, invece, questi voli non erano gestiti direttamente dalla Tourgest. Erano infatti affidati al vettore Astra Charter che, ci fa sapere in una nota stampa, ne ha effettuati solo due, nelle date del 17 e del 24 giugno.

Astra Charter respinge però ogni addebito e fa sapere di non aver proseguito nella programmazione per il mancato pagamento di depositi cauzionali e dei servizi già prestati:

“In relazione alle notizie di stampa riportate da varie testate – prosegue la nota – secondo cui Tourgest avrebbe sospeso la programmazione dei voli dal Nord Italia a Lampedusa “a causa delle gravi inadempienze da parte del broker Astra Charter di Roma”, ritieniamo opportuno precisare quanto segue.

L’iniziativa mediatica costituisce l’evidente tentativo di “strumentalizzare” circostanze che sono riferibili ed addebitabili alla stessa società che ha determinato il tutto, cioè l’Immobiliare Turismo Sicilia srl, titolare del marchio Tourgest.

La società Astra Associated Service srl aveva definito un accordo che prevedeva una programmazione di voli per Lampedusa, ma lo stesso non è stato mai rispettato per il mancato pagamento sia dei depositi cauzionali sia di voli effettuati ed a tutt’oggi ancora insoluti”.

Qui la replica completa del vettore charter

Ultime notizie

Staff Parextour da sin Gentile, Chiarappa, Zhodi

Parextour, tour operator italo-iraniano specializzato in viaggi culturali nel Medio Oriente e Asia, ha presentato una pubblicazione cartacea di 98 pagine che racchiude in un catalogo...

La volontà di sostenere e supportare il rilancio della destinazione Egitto da parte di Fiavet Nazionale - condivisa a inizio agosto al Cairo in...

Media Partnership