Trump, nei suoi hotel solo due cose sono Made in Usa

Trump, nei suoi hotel solo due cose sono Made in Usa

Trump International Hotel Washington
Trump International Hotel Washington

Solo il cioccolatino e il croccante. Ecco gli unici due elementi (in questo caso, alimenti) interamente Made in Usa presenti nelle camere degli hotel di Mr. president Donald Trump. La scoperta è il frutto di un’indagine del  reporter del Mirror Chris Bucktin, che è entrato nel Trump International Hotel di Washington e ha analizzato ogni singolo oggetto, per capire dove fosse prodotto. Così, mentre Trump fa del protezionismo il suo mantra, con lo slogan “America first”,  i suoi alberghi sembrano invece essere decisamente più aperti all’internazionalizzazione. Ecco la mappa dei Paesi “presenti” nelle camere dell’hotel, così come scoperto nell’inchiesta di Bucktin,  ripresa in Italia dall’Agi.

Messico: le tv a schermo piatto 55 pollici arrivano tutte da Tijuana, città di confine tra gli Stati Uniti e il Messico, proprio quello dell’annunciato muro…

Cina: nelle stanze dell’hotel, 4 lampade, 2 accappatoi, una cuffia per capelli, una bilancia e un servo muto, tutto arriva dalla Cina.

Germania: il set di tazze da tè e caffè in porcellana è della tedesca Villeroy & Boch.

India: arrivano dal subcontinente indiano gli accappatoi di spugna.

Italia: tricolore la biancheria del letto.

Gran Bretagna: rubinetteria del bagno, il cestello per il ghiaccio e il cestino perle cartacce sono inglesi.

Ultime notizie

Non è un abbandono della strategia digitale intrapresa negli ultimi due anni ma sicuramente è il frutto di una forte riflessione sul giusto mix...

Con l’orario estivo 2018 Eurowings sarà la prima compagnia aerea low-cost ad introdurre una Business Class su alcune rotte a lungo raggio. Non si...

Media Partnership