Premier Tax Free, azienda leader nei servizi di tax free shopping, ha stretto un accordo con Ctrip, la più importante agenzia di viaggi online cinese che vanta oltre 300 milioni di clienti.

Una partnership con forte potenziale se si considera che più della metà dei turisti cinesi (53%) utilizza portali di viaggi on line per prenotare la propria vacanza, e ben il 26% di essi sceglie la piattaforma Ctrip. E l’app di Ctrip ora integra anche le funzionalità dell’app Premier Tax Free per la gestione delle procedure di rimborso IVA.

Agevolando le procedure del rimborso fiscale e permettendo di individuare in maniera rapida i negozi tax free convenzionati e i punti di rimborso più vicini, grazie ai servizi di geo-localizzazione, il servizio nato dall’alleanza tra Ctrip e Premier Tax Free offrirà ai turisti cinesi un’esperienza d’acquisto ancora migliore. In più, se il turista sceglie di depositare il risarcimento IVA nel suo Ctrip Wallet, potrà godere anche di un bonus aggiuntivo sul rimborso fiscale.

Fra le funzioni più evolute della nuova soluzione mobile, spicca Premier Pass, un ID elettronico individuale che memorizza i dati personali dell’utente per trasferirli automaticamente con un QR code al POS dell’esercente al momento del pagamento, compilando automaticamente il modulo tax free e permettendo di monitorare lo stato del rimborso. Un servizio che velocizza i processi grazie alla registrazione immediata dei dati personali nel punto vendita, con il beneficio per i retailer di evitare errori nella trascrizione dei caratteri cinesi.

Con una capacità di spesa in costante crescita e una propensione sempre maggiore ai viaggi all’estero, anche in destinazioni lontane come l’Europa, i turisti cinesi rappresentano la fetta più importante dell’incoming extra UE che beneficia del rimborso dell’IVA sugli acquisti. I turisti provenienti dal paese del Dragone considerano gli acquisti una componente fondamentale dell’esperienza di viaggio. Lo shopping assorbe, infatti, la fetta più alta del loro budget dedicato alle vacanze (27%), con ben il 69% dei cinesi che pianifica il viaggio on line prima della partenza ricercando informazioni relative ai beni da acquistare nel paese di destinazione.

Le funzionalità tecnologiche all’avanguardia offerte dell’applicazione soddisfano pienamente le esigenze dei turisti cinesi, viaggiatori tecnologici particolarmente propensi all’uso del cellulare. Dal momento della prenotazione del viaggio al pagamento di un bene all’interno di un negozio, la customer journey “alla cinese” si sviluppa infatti quasi totalmente attraverso l’utilizzo di un dispositivo mobile.

Per i brand del settore, la nuova applicazione rappresenta quindi un potente strumento utile ad indirizzare i flussi dei turisti in arrivo dalla Cina all’interno delle boutique, un’opportunità preziosa per lo sviluppo dell’economia e del turismo locale soprattutto in città come Milano, Roma e Firenze.

Sara Bernabè, Country Manager di Premier Tax Free per l’Italia, ha commentato: “Siamo entusiasti del nuovo accordo con Ctrip che permetterà di offrire ai nostri brand partner un canale di accesso privilegiato allo straordinario flusso di turisti provenienti dalla Cina. Ctrip, è un player innovativo e in crescente sviluppo che metterà in contatto i brand Europei del lusso con una delle clientele internazionali più attive e dall’alta capacità di spesa.”

Ultime notizie

Lo scorso 16 novembre ha aperto un nuovo resort, il C Palmar Mauritius: si tratta di un nuovo Boutique resort dallo stile bohemien-chic, inserito...

«Siamo ‘les Collectionneurs’. Ha inizio un nuovo capitolo, che pone definitivamente al centro del nostro impegno il rapporto tra viaggiatore e professionista. Attenzione all’altro,...

Media Partnership