GfK è intervenuta a Bit 2018 con un convegno dedicato ai primissimi trend delle vacanze estive. Dopo i segnali positivi registrati dal mercato nel corso del 2017, la società ha rilevato che è in aumento del 7% l’advance booking anche per la prossima estate.

Ha aperto il convegno Daniele Novello, Research Manager di GfK Italia, con un intervento dedicato al tema: “I Climi di consumo in Italia: verso una ripresa dell’autoconcessività?”. Le ricerche GfK hanno messo in luce come, negli ultimi anni, le difficoltà economiche abbiamo portato i consumatori italiani a una centratura sul presente e sul privato. In parallelo, è cresciuta la preoccupazione per il futuro ed è calato il livello di felicità. Negli ultimi mesi, però, le cose stanno lentamente migliorando: sta emergendo un contesto più favorevole a una logica concessiva e ad una narrazione legata al carpe diem, che può risultare particolarmente favorevole per il settore Travel.

Dopo una panoramica su alcuni macro-trend relativi ai consumatori italiani, sono stati presentati i primi dati relativi alle prenotazioni effettuate entro dicembre 2017 per l’estate prossima, rilevate dal Panel GfK. Daniela Mastropasqua, Industry Lead Travel & Hospitality GfK ha spiegato: “Dopo oltre tre anni di trend negativi, in termini di passeggeri prenotati, finalmente il 2017 è stato un anno positivo: il fatturato del turismo organizzato, infatti, è cresciuto di oltre il 3%”.

Un risultato influenzato da vari fattori: innanzi tutto, un ritorno delle destinazioni dell’Africa Mediterranea (pur con numeri ancora lontani da quelli di un tempo); un sorprendente trend positivo per gli Emirati Arabi; una maggiore presenza delle destinazioni Asiatiche nei cataloghi dei tour operator; un riposizionamento verso l’alto delle crociere nel Mediterraneo, per le quali risulta in crescita il prezzo medio. Perdono invece posizioni, in termini di market share, le Capitali Europee e il Nord America.

A fronte di questi numeri incoraggianti relativi all’anno appena concluso, come stanno andando gli anticipi di prenotazione per l’estate 2018?  Spiega Mastropasqua: “La logica del carpe diem e la maggiore autoconcessività degli italiani hanno portato a un ulteriore incremento del 7% dell’advance booking anche per l’estate 2018 (dopo il +8% registrato nel 2017). Chissà se anche questo anticipo di prenotazioni porterà a fine anno un incremento del fatturato. Lo scopriremo alla prossima BIT”.

Ultime notizie

I tre villaggi ex Valtur di Pila, Marilleva e Ostuni, rientrati nella disponibilità di Cassa Depositi e Prestiti lo scorso anno, sono stati dati...

TripAdvisor ha annunciato oggi l’acquisizione di Bokun, fornitore leader di tecnologia gestionale del business di tour, attrazioni ed esperienze. Con questa acquisizione TripAdvisor espande la propria...

Media Partnership