Vacanze di Natale, Gran Bretagna a rischio per gli scioperi

Vacanze di Natale, Gran Bretagna a rischio per gli scioperi

di -
sciopero Gran Bretagna
Vacanze di Natale a rischio in Gran Bretagna a causa degli scioperi

Per le prossime vacanze di Natale la Gran Bretagna è a rischio per gli scioperi. Sarà un Natale difficile per chi vola e ha previsto uno scalo a Londra o in uno dei 18 aeroporti britannici che hanno programmato uno sciopero proprio durante i giorni delle festività natalizie. Le agitazioni sono già iniziate il 19 e il 20 dicembre, con l’astensione dal lavoro dei dipendenti delle Southern Rail, alcune delle linee più affollate delle ferrovie del Regno, che collegano Londra con il sudest dell’Inghilterra.

I lavoratori britannici fanno quindi sentire la loro voce, chiedendo rassicurazioni sui posti di lavoro, le pensioni e migliori condizioni di lavoro. Stesse rivendicazioni sono quelle che fermano circa 1.500 addetti al check-in, allo scarico bagagli e ai cargo di 18 scali britannici, tra cui Heathrow, Stansted, Luton e Gatwick a Londra, Leeds-Bradford, Manchester, Cardiff, Belfast, Glasgow e Edinburgo, nelle giornate del 23 e 24 dicembre, a cui si unirà poi, il 25 e 26 dicembre, il personale di cabina di British Airways, e i comandanti e gli ufficiali di Virgin Atlantic.

A mobilitarsi per la compagnia di bandiera britannica sono i dipendenti assunti negli ultimi anni, riporta Il Corriere della Sera, che rivendicano i loro diritti di fronte a contratti sottopagati. Si tratta di circa 4.000 persone con contratti Mixed Fleet, ovvero con uno stipendio più basso dei colleghi, con meno riposi anche sulle tratte internazionali e meno rimborsi.

Nel frattempo, però, British Airways non si dà per vinta. “Stiamo cercando di fare tutto il possibile affinché lo sciopero non rovini il Natale ai nostri passeggeri. Durante il weekend abbiamo lavorato ad un piano di emergenza dettagliato, al fine di riuscire a operare tutti i voli in programma per i giorni di Natale e Santo Stefano”, ha dichiarato Alex Cruz, ceo e presidente di British Airways.