Vacanze di Pasqua: ecco le mete preferite dagli italiani

Vacanze di Pasqua: ecco le mete preferite dagli italiani

Amsterdam
Amsterdam.

“Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi”.  Finito il Carnevale, si inizia subito a pensare alle vacanze di Pasqua come occasione ideale per staccare la spina dalla routine quotidiana, pianificando viaggi all’estero o in qualche località italiana.

Dagli ultimi dati emerge che gli italiani trascorreranno mediamente 3 giorni all’estero e 4 in Italia, concedendosi così il famoso ponte festivo. Secondo le stime dell’ultimo rapporto di Federalberghi, dell’anno 2016, gli italiani privilegiano sempre di più soggiornare in alloggi turistici (+22%) piuttosto che in hotel, poiché sono più economici e consentono una maggiore autonomia.

Secondo i dati elaborati da Hundredrooms, comparatore online di alloggi turistici, risulta che Amsterdam, Londra e Manchester sono le capitali europee più richieste dagli italiani, mentre nel Belpaese, Jesolo, Firenze e Pisa sono le destinazioni più scelte. Nel 2016, soltanto 19 italiani su 100 hanno preferito Paesi stranieri come meta di vacanza, mentre per il 2017 le previsioni di recarsi all’estero sono in ascesa anche se l’Italia resta, per noi e per i visitatori stranieri, una meta di grande fascino.

La città più desiderata dai turisti italiani è Amsterdam, che occupa il gradino più alto del podio. Nella “Venezia del Nord”  c’è tutto quello che un turista possa desiderare, esposizioni uniche come quelle del Museo Van Gogh o del  Museo Stedelijk; ponti e canali che la sera s’illuminano creando un’atmosfera romantica,  ideali per una passeggiata a piedi, in bicicletta o per navigare con uno dei battelli caratteristici; parchi bellissimi come il Vondelpark con distese di tulipani multicolori, alberi e laghetti.

Londra, contemporanea e tradizionale, internazionale e moderna, è la seconda destinazione più richiesta. In primavera, le temperature della città britannica sono più miti, un motivo in più per andare a visitare i rinomati parchi di Regent Park, Hyde Park e St James Park, o parchi meno conosciuti come Fukushima Gardens, una riproduzione in piccolo dei giardini giapponesi. Assolutamente da non perdere il famoso cambio della guardia a Buckingham Palace, il Big Ben e  il Tower Bridge.  Per chi privilegia la cultura può visitare la Tate Modern Gallery, la National Gallery e il British Musuem.

Nel terzo gradino del podio si colloca Manchester, conosciuta soprattutto dagli appassionati di calcio per le due squadre. La città inglese rappresenta una meta di interesse culturale per il Museum Science and Industry, uno tra i più grandi d’Inghilterra e la Cattedrale di Manchester, bombardata durante la Seconda guerra mondiale, ma riportata successivamente agli antichi splendori. Per gli appassionati di musica rock, è possibile visitare i luoghi dove gli Oasis hanno suonato.

Poco fuori dal podio, a sorpresa, si colloca Jesolo, il piccolo comune in provincia di Venezia, che rappresenta un’alternativa alle città d’arte. Un posto deve passare in tranquillità la giornata di Pasquetta, fare il primo bagno della stagione (sperando nel bel tempo!), e concedersi un pranzo squisito, rigorosamente a base di pesce.

Le città di Firenze e Pisa, si collocano ex aequo al sesto posto in classifica. Se si vuole visitare un museo, una mostra o semplicemente andare alla scoperta dei tesori culturali italiani, solo nella città di Firenze si ha l’imbarazzo della scelta: Ponte Vecchio, la Galleria degli Uffizi, la Basilica di Santa Maria Novella il David di Michelangelo.  A Pisa si può visitare la zona di Campo dei Miracoli con la Torre pendente, il Battistero e il Duomo , o semplicemente fare una passeggiata sui Lugarni, le vie che costeggiano il fiume. Dalla scorsa estate è possibile visitare la Torre della Muda, conosciuta anche come la Torre del conte Ugolino, celebre personaggio dell’Inferno dantesco.

Per i  più giovani, single o coppie,  che desiderino divertirsi partecipando a feste e concerti, il Salento rappresenta una delle alternative più “cheap”. Gallipoli è una delle mete più richieste del Mediterraneo, famosa per la sua movida notturna dove si  balla a ritmo di dance, trap, elettro e rap. Si possono anche ammirare le costruzioni del periodo Barocco, per finire la giornata con un aperitivo in riva al mare contemplando il tramonto.

Per chi invece  viaggia con la famiglia, le Cinque Terre rappresentano un ottimo compromesso per le esigenze di piccoli e grandi. Monterosso è un piccolo borgo medievale famoso tra l’altro per la sua spiaggia nera e per un bellissimo parco giochi, dove i bambini possono divertirsi. Il Parco Nazionale delle Cinque Terre permette di scoprire angoli meravigliosi e luoghi della natura inaspettati. E’ possibile scegliere tra vari sentieri da percorrere, adatti per i più grandi o per i più piccoli, per gli esperti di trekking o per i più romantici, come per esempio il Sentiero dell’Amore.

Ultime notizie

video

WeRoad, la nuova community di viaggiatori on the road lanciata lo scorso marzo da Travel4Target, il tour operator che organizza viaggi evento per community...

Gli Europei di calcio del 2020 saranno la prima edizione del torneo in 60 anni di storia a non avere un paese ospitante: le...

Media Partnership