Wine & The City, a Napoli largo all’ebbrezza creativa

Wine & The City, a Napoli largo all’ebbrezza creativa

di -
Wine&TheCity
Wine&TheCity

Ha preso il via la decima edizione di Wine&Thecity la rassegna che celebra a Napoli la cultura del vino e l’ebbrezza creativa con una costellazione di eventi diffusi sul territorio all’insegna della contaminazione. Dal 5 al 26 maggio, circa cento luoghi della città si aprono alla più trasversale e gioiosa “festa mobile” della primavera napoletana: sono musei e palazzi storici, ma anche spazi privati, boutique e ristoranti, atelier di artisti e architetti, chiese barocche, alberghi e librerie, percorsi urbani e via mare. Una mappa estesa e colorata che tocca diversi quartieri della città: dal centro antico a Posillipo. Si comincia il 5 maggio al MANN, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, che ospita la serata di gala (solo su invito) per celebrare il decennale e si prosegue per tre settimane tra happening, degustazioni, visite guidate, azioni d’arte, esposizioni di design, fino al gran finale del 26 maggio in piazza del Municipio con uno spettacolo di danza verticale sulla monumentale facciata di Palazzo San Giacomo. Come sempre, il vino è il filo che unisce questa trama fitta e multiforme di appuntamenti, è l’ispirazione e il motore di tutto: oltre cento cantine da tutta Italia partecipano ogni anno al progetto che gode del patrocinio del Comune di Napoli e del Movimento Turismo del Vino. Tra le novità del 2017, dal 12 al 14 maggio, il Complesso monumentale di San Domenico Maggiore, nel cuore del centro antico, ospiterà l’Enoteca della Banca del Vino di Slow Food con una grande selezione di etichette provenienti da Pollenzo e otto Laboratori di degustazione con vini proposti e selezionati dalla guida Slow Wine di Slow Food Editore sotto le volte affrescate della Sala del Capitolo. Il 15 e il 23 maggio, invece, “Uno chef al Museo”, in collaborazione con Ferrarelle, porta per la prima volta l’alta cucina di Gennaro Esposito Due Stelle Michelin e di Pasquale Palamaro Una Stella Michelin in due prestigiosi musei della città: il Pio Monte della Misericordia e Casa Morra. Il 20 e 21 maggio Wine&Thecity entra per la prima volta nelle stanze del Museo dell’Archivio Storico del Banco di Napoli accompagnando con il vino la visita al più grande archivio storico bancario del mondo. Ancora, ci sarà la partecipazione di sette chef stellati che cucineranno in musei (Marianna Vitale, Gennaro Esposito, Pasquale Palamaro), ristoranti (Gianluca D’Agostino, Paolo Gramaglia), grandi alberghi (Peppe Guida) e persino in spiaggia (Lino Scarallo).

Il binomio vino e design viene celebrato in una costellazione di mostre e progetti site-specific in spazi pubblici e privati e con Wine&TheArchitects: gli aperitivi itineranti negli studi di architettura. Tutto il programma è consultabile on line sul sito e sul catalogo-guida ufficiale distribuito gratuitamente in 30mila copie in doppia lingua italiano-inglese nei principali luoghi della città e presso gli uffici del turismo.

Ultime notizie

Singapore Airlines annuncia che a partire dal prossimo 1° settembre, con due mesi di anticipo rispetto alle previsioni che vedevano l’aeromobile operativo dal 29...

Costa Crociere ha scelto Amazon.it per lanciare un nuovo servizio nell’ambito del progetto “CostaNext – insieme verso il futuro”, programma studiato per supportare efficacemente lo...

Media Partnership