Dall’Internet point di un rifugio delle Dolomiti Michele Cividin e Andrea Sodomaco, entrambi appassionati di montagna e di tecnologie web, più di 10 anni fa hanno gettato le basi della startup che oggi prova a diventare il primo motore di ricerca di strutture ricettive nelle Alpi.

Il primo passo è coinciso con l’apertura del primo sito “miaAltaBadia” il cui successo per visite e strutture aderenti determina nel 2008 la nascita a Trieste della società XLbit. A ciò segue l’apertura di una lunga serie di siti web verticali sulle più importanti località turistiche alpine, orientati a mettere in contatto le strutture ricettive con i potenziali clienti e a fornire informazioni utili per le vacanze.

Con l’intento di aggregare i siti realizzati e facilitare la fruizione da parte del crescente numero di utenti, nel 2016 nasce YesAlps.co,: il primo portale verticale tutto italiano dedicato alle vacanze nelle Alpi con vantaggi per strutture e utent. Ciò che inoltre contraddistingue YesAlps è l’assenza di provvigioni sulle prenotazioni, un plus che permette a gestori e clienti di poter contare sempre su di un reale “miglior prezzo”.

Michele Cividin commenta così: “Fin dall’apertura del nostro primo sito, avevamo ben chiari gli obiettivi principali: realizzare un punto di riferimento dove fossero presenti tutte le strutture della località, offrendo loro una piattaforma web ben indicizzata in cui inserire gratuitamente i propri contatti e altre informazioni importanti per le vacanze in montagna, oltre a immagini, video, disponibilità, prezzi, ecc.. In poco tempo siamo riusciti a coinvolgere sempre più strutture, arrivando a coprire gran parte dell’arco alpino con servizi mirati alle vacanze in queste zone. Oggi siamo orgogliosi di poter affermare che YesAlps dispone dell’offerta più ampia e dettagliata del web per la ricerca di strutture ricettive nelle Alpi italiane”.

Avviata in completa autonomia dai due soci, grazie ad una profonda conoscenza del web e all’unione tra competenze tecnologiche, studi accademici nel campo dell’ingegneria ed esperienza manageriale, la startup è oggi un’impresa dai numeri importanti: YesAlps conta infatti 10 dipendenti, con formazione in tecnologie per il web ed un’età media di 35 anni, un network di 26 siti che coinvolge più di 13.000 strutture ricettive e 6.000 altre attività di interesse turistico, quali rifugi, ristoranti, ski service, ecc., circa 2,8 milioni di visitatori e 100.000 nuovi utenti registrati ogni anno.

“In diversi anni di intenso lavoro, il nostro team è riuscito a sviluppare una piattaforma tecnologica proprietaria che può essere declinata al meglio sulle specifiche esigenze di ciascuna zona su cui operiamo. La piattaforma, inoltre, viene costantemente aggiornata per permetterci di affinare continuamente i servizi offerti. Il tutto garantendo qualità, affidabilità e velocità.” – ha dichiarato Andrea Sodomaco.

A differenza di altri motori di ricerca, su YesAlps è possibile visionare per ciascuna struttura (alloggio per alloggio) il calendario delle disponibilità senza essere vincolati al periodo impostato.

Non è però possibile prenotare direttamente: viene invece inviato un form alle strutture con la richiesta di disponibilità. Inoltre ad oggi il sito aggrega gli altri portali verticali delle alpi solo come un contenitore ma non come ricerca integrata tra tutti gli hotel e appartamenti disponibili: questo vuol dire che bisogna prima scegliere la zona alla quale si è interessati e poi fare una ricerca tra le strutture lì presenti.

Oltre che in italiano, il portale è disponibile in inglese e tedesco.

Ultime notizie

video

Il marchio Hampton by Hilton ha festeggiato questa settimana a Roma l'apertura della sua prima proprietà in Italia, Hampton by Hilton Rome East che si...
Alitalia

I passeggeri Alitalia utilizzano sempre di più gli strumenti digitali per il loro viaggio. Dalle ultime rilevazioni della Compagnia, i check-in online (attraverso la...

Media Partnership